Excite

A Londra la 'grande onda'

Pensare a Londra e immaginare le spiagge assolate della California, potrebbe accadere. La società britannica "Venture Xtreme" ha infatti in mente di costruire nella Capitale del Regno Unito il primo centro surfistico artificiale. Il progetto dovrebbe essere realizzato entro il 2011 con un costo pari a 20 milioni di sterline.

Il paradiso londinese dei surfisti sorgerà nel quartiere delle Docklands a Silvertown Quays. Una spiaggia artificiale circonderà la struttura dove un'imponente cisterna raccoglierà l'acqua dal Tamigi che, una volta depurata, servirà per riprodurre onde alte fino a due metri. Secondo quanto stimato dalla "Venture Xtreme" saranno dai 100mila ai 500mila i frequentatori della struttura che potranno accedervi pagando 30 sterline l'ora.

L'iniziativa, però, non ha suscitato l'entusiasmo dei patiti del surf per i quali è da escludere che le onde artificiali di Silvertown Quays possano mai eguagliare quelle polinesiane o californiane. La struttura potrebbe, invece, rappresentare un valido strumento per permettere a chi lo desidera di imparare a cavalcare le onde in 'sella' alla propria tavola da surf.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017