Excite

A NY è il momento dei locali "No Logo"

Oggi se a New York vuoi frequentare i posti più alla moda devi cercarli. E non parliamo solo di conoscere l'indirizzo e il numero civico, ma anche l'interno. Succede ad esempio per l'"East Side Company Bar". Potete trovarlo al numero 49 di Essex Street, ma, se qualcuno dei vostri amici c'è già andato, fatevi dire anche a quele campanello suonare, dato che quando sarete al civico 49 ci troverete un palazzo residenziale e nessuna traccia di insegna. L'East Side Company Bar non è che uno dei tanti ristoranti trendy che possono essere definiti "No Logo": non hanno insegna, nessun numero di telefono (ufficiale) per prenotare e spesso neanche un nome o una definizione.

Quello che rende "di tendenza" questi locali è spesso proprio la loro segretezza, che li rende apparentemente "appetibili a pochi". E' per questo che non aprono mai ufficialmente, ma realizzano la cosidetta "soft opening" e si fanno conoscere grazie al passaparola o ai blog. E' il caso dell nuovo "Home Sweet Home", un bar dall'aria cavernosa decorato con animali impagliati che potete trovare al nr. 131 di Chrystie Street e che ha fatto due mesi di soft opening prima di inaugurare.
Niente in confronto al "Waverly Inn &am;p Garden", il ristorante di Graydon Carter, direttore dell'edizione americana di Vanity Fair, che vanta fino ad oggi una "non-apertura" di ben otto mesi. Va da sè che il Waverly Inn sia al momento l'indirizzo più alla moda di New York, quelli dove prenotare è impossibile e per avere un tavolo di deve conoscere qualcuno. E in questi casi non c'è dubbio che "conoscere qualcuno" è ancora più importante, almeno per non sbagliare portone.
avere un tavolo

Via "Ventiquattro - il Magazine"

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017