Excite

A spasso tra i set di Bollywood

E’ Mumbay la capitale del cinema indiano che, negli ultimi anni ha vissuto un vero e proprio boom grazie al filone di Bollywood, un termine nato dalla fusione delle parole Bombay e Hollywood per rappresentare l’incontro tra gli scenari tipici della cultura indiana e l’industria cinematografica in espansione. Non esiste un film indiano che non mostri almeno uno scorcio della splendida Mumbai, un’isola collegata alla terraferma da alcuni ponti: immancabile una visita al Gateway of India, il monumento nato per commemorare la visita di re Giorgio V e della regina Mary in India, all’inizio del Novecento.

Molto particolare anche la Flora Fountain, che rappresenta la dea romana dei fiori e venne costruita nel 1869 in onore di Sir Henry Bartle e Edward Frere. Gli amanti del mare non potranno non concedersi una passeggiata lungo le celebri spiagge di Chowpatty Beach e Juhu Beach, dove è possibile assaggiare i famosi snack a base di Bhel-Puri e Pani-Puri chat.

Ma l’India è anche la patria della religione indù: e allora è impossibile ripartire senza aver visto almeno il Tempio di Mahalaxmi, che ospita le statue delle tre divinità Mahalaksmi, Mahasaraswati e Mahakali, realizzate in oro massiccio. Da non perdere neanche la moschea Haji Ali, la tomba di uno dei maggiori santi Musulmani: il luogo di culto si trova su un'isoletta nel Mare Arabico ed è raggiungibile soltanto durante la bassa marea.

Ma alcuni set di Bollywood si sono spostati da Mumbai alla bellissima Bangalore, nello Stato del Karnataka: qui è possibile passeggiare tra gli alberi secolari del giardino Lal Bagh, oltre a una visita al Palazzo del Maharaja e a quello del Governo.

Fonte: © newlampsforold.blogspot.com

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017