Excite

Agenzie di viaggi online, Assotravel: 'A noi interessa l'applicazione delle regole'

La notizia della decisione dell'Antitrust di aprire tre istruttorie nei confronti delle agenzie di viaggi online Expedia Italy, e-Dreams e Opodo Italia, per verificare se i prezzi e le offerte pubblicizzati siano poco chiari così come lamentato da alcuni clienti, è stata commentata dal presidente di Confindustria Assotravel, Andrea Giannetti.

Giannetti ha affermato: 'Non intendo cantare vittoria su questa inchiesta non solo perché non è ancora conclusa, ma perché si tratta pur sempre di agenzie di viaggio. Quello che ci interessa come Assotravel è l'applicazione delle regole poiché il mancato rispetto di queste ultime crea concorrenza scorretta. Una concorrenza che già pone piccole agenzie tradizionali a fronte di colossi con grandi capitali da investire in adversiting cosa che l'agenzia di quartiere non potrà mai fare. A questo aggiungiamo una retorica e una enfatizzazione del fatto che internet debba essere, a breve, l'unico luogo dove si acquisteranno viaggi. Le nostre osservazioni sul mercato statunitense ci dicono che non è così ed è dall'estate scorsa che Assotravel segnala un ritorno dei clienti in agenzia'.

Il presidente di Confindustria Assotravel ha poi aggiunto: 'Inoltre è ora di finirla di 'svendere' l'immagine dell'intero settore attraverso la proposizione di prezzi assolutamente infondati, creati ad arte per poter entrare in un banner pubblicitario e con l'unico scopo di convogliare visitatori su un sito web. Il loro effetto è negativo per tutti, ormai i consumatori credono che effettivamente si possa fare un viaggio di sette notti a medio raggio a 350 euro e un po' come avvenuto per il caso Todomondo. Ben venga allora questa inchiesta dell'Antitrust che, se si rivelerà fondata, permetterà agli operatori, grandi e piccoli, seri e professionali di avere più spazio che siano on line e/o tradizionali'.

Ma Assotravel non è stata la sola associazione ad esprimere la propria posizione sulla vicenda. Il presidente Fiavet Cinzia Renzi ha affermato che l'indagine 'trova nella nostra federazione un'appoggio convinto visto che, già ad inizio anno, siamo intervenuti legalmente nei confronti di Expedia'. Renzi ha poi sottolineato: 'Fiavet sta da tempo chiedendo a tutti i principali fornitori deli agenti di viaggi di lavorare affinché il prezzo di vendita sia comprensivo di tutte le diverse componenti'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020