Excite

Amsterdam, il check-in è self service

Check-in per i bagagli nei box self-service o via Internet, questa l'innovativa procedura utilizzata nell'areoporto internazionale di Schiphol, ad Amstardam. Grazie a questi nuovi macchinari i passeggeri possono caricare i propri bagagli attraverso il nuovo dispositivo. Il collaudo è stato avviato dall'aeroporto di Schiphol con la compagnia aerea Klm.

Il test è al momento in fase sperimentale. In questo periodo, che durerà sei mesi, è un impiegato a controllare i passaporti per accertare che le valigie appartengono effettivamente al passeggero, ma in futuro le macchine saranno in grado di scannerizzare i documenti così come accade negli attuali box per il check-in "self-service".

Ma come funziona questa nuova procedura per il controllo dei bagagli? Niente di complicato. All'interno dell'aeroporto è posizionata una macchina bianca nella quale il passeggero deve disporre il proprio bagaglio, inserire la carta di imbarco e rispondere alle consuete domande sulla sicurezza attraverso un touch-screen. A quel punto la macchina pesa il bagaglio e stampa un'etichetta che il viaggiatore deve attaccare sulla propria valigia.

Di certo un'ottima soluzione per sfoltire le lunghe code che si creano quotidianamente negli aeroporti.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017