Excite

Amsterdam, spinello al bando per i turisti

E' risaputo. Amsterdam, capitale dell'Olanda, è meta ambita per i giovani turisti desiderosi di visitare, in particolar modo, i noti coffee shop. Adesso però il governo olandese è pronto a presentare un progetto di legge volto a vietare la marijuana ai turisti. Il governo vuole che "i coffee shop dove la vendita di hashish e marijuana è tollerata divengano più piccoli ed esclusivamente orientati ai consumatori locali".

Una vera e propria rivoluzione al contrario che partirà già da mercoledì 16 settembre nei comuni di Roosendaal e Bergen op Zoom. Da gennaio, poi, solo i cittadini olandesi, con tanto di pass identificativo e bancomat olandese, potranno entrare nei coffee shop delle otto città di frontiera della provincia di Limburgo.

Qualche mese fà il governo di coalizione olandese ha incaricato una commissione di redigere un memorandum sulle politiche olandesi riguardanti le droghe. Al centro della questione la revisione del 1976 della Legge sull'oppio che ha separato droghe pesanti e droghe leggere. Ecco quindi che da un lato è stato depenalizzato il possesso e il consumo di cannabis fino a 5 grammi e di conseguenza i coffee shop hanno ottenuto licenza di vendita; dall'altro si è continuata a perseguire la coltivazione e la vendita, fatto che ha reso alla criminalità un giro di affari pari a 2 miliardi l'anno.

La commissione ha quindi deciso di intervenire e ha proposto di limitare la vendita di cannabis ai consumatori locali e di sperimentare la produzione e l'approvvigionamento legali di coffee shop solo per i soci. Come sottolineato dal quotidiano La Repubblica, spetta ora al Consiglio di Stato stabilire se limitare la vendita ai soli olandesi non sia "discriminatorio" e contrario alla libera circolazione delle persone e delle merci in vigore all'interno dell'Unione Europea.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017