Excite

Apre il primo museo della cacca

  • facebook

Musei Vaticani, Uffizi, National Gallery, Louvre, Moma di New York. Robetta. Da oggi, tra i vostri nuovi obiettivi turistici, entra di diritto - al primo posto come meta imperdibile - il nuovissimo Museo della Cacca sito nel ridente Regno Unito (Britain’s National Poo Museum).

Società cerca donatore di feci: compenso 13mila euro l’anno

All’interno della struttura sarà possibile ammirare – e in certi rarissimi casi pure annusare – decine e decine di escrementi provenienti da deretani di razze diverse. Un viaggio nel tempo, nella storia e nei luoghi del mondo. Potrete vedere come la fa un alce e cosa produce un leone, capire quanta differenza c’è tra la pupù di un bambino e quella di un adulto, scoprire cacca fossile proveniente da 140 milioni di anni fa e così via. Tutte le feci, presentate come installazioni di raffinatissima arte, verranno esposte in moderne sfere di design in resina e alluminio, capaci anche di illuminarsi all’occorrenza.

L’idea è del collettivo di artisti Ecclestone George. Loro hanno creato le sfere che, tra l’altro, verranno installate all’interno di gabinetti. Per ammirare le opere bisognerà quindi sollevare il coperchio della tazza. Una domanda, a questo punto, vi sorge spontanea: perché? Dietro tanto trash, in realtà, ci sono fini nobili, quasi antropologici

Il museo darà alla gente la possibilità di riflettere su temi sociali riguardanti la cacca, come la mancanza di accesso ai servizi igienico-sanitari nei paesi in via di sviluppo o come l’alimentazione dei paesi occidentali influenzi l'intestino e le sue “produzioni”. Le feci sono state in parte raccolte su pascoli e praterie dagli studiosi e in parte donate da altri musei. Ecco una splendida idea per le prossime vacanze. E ricordate di portare un souvenir a mamma.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017