Excite

Crisi in Egitto e Tunisia, i turisti scelgono le Canarie

Dopo i recenti fatti di cronaca le maggiori società europee di viaggi consigliano ai turisti mete più sicure e stabili di Egitto e Tunisia, preferendo Turchia, Marocco e le Isole Canarie. La notizia viene dal sito di Al Arabiya che sottolinea come i due paesi avranno pesanti ripercussioni su tutto il settore turistico alberghiero.

Alcune tra le principali agenzie di viaggi che vendevano pacchetti turistici per Egitto e Tunisia, dove il clima e mite e le spese ridotte, calcolano danni per milioni di euro. Questo stato di crisi sta comunque portando benefici ad altre mete che fino a poco tempo fa vedevano il flusso turistico in calo.

Prima fra tutte la Spagna che ha visto un incremento del trenta per cento di arrivi alle Isole Canarie con un guadagno extra per le strutture alberghiere delle isole davvero incoraggiante. Se poi si considerano Lanzarote, Fuerteventura e Tenerife che da sempre fanno la parte del leone nel turismo internazionale, si potrebbe registrare a breve il sold out per la maggior parte degli hotel.

A decretare il successo delle Canarie come meta alternativa a Egitto e Tunisia, sono soprattutto i turisti del nord Europa, tedeschi e inglesi in testa, che solitamente si riversano al Cairo e sul Mar Rosso durante l’inverno. Complici molte agenzie di viaggi che preferiscono cambiare e consigliare mete turistiche più stabili.

Gli stessi Ministeri degli Esteri sconsigliano il nord Africa come destinazione di viaggio fino a quando dureranno le contestazioni, non resta quindi che cambiare la propria destinazione di viaggio rivolgendosi alla prorpia agenzia di fiducia.

foto © Thomas Tolkien su Flickr

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017