Excite

Cagliari, itinerari da scoprire

Un viaggio in Sardegna non può non partire da Cagliari, il capoluogo amato dai turisti per la sua storia e i suoi monumenti. Il primo itinerario parte da Castello, un tempo dimora delle famiglie nobili della città che, tra le sue mura, racchiude i principali monumenti, dal Duomo fino alla torre dell'Elefante, passando per quella di San Pancrazio fino al bastione di Saint Remy.

Bastano poi 35 minuti di auto per raggiungere la zona archeologica di Nora che raccoglie reperti dell’epoca fenicio-punica e dell’epoca romana; nel prezzo del biglietto di ingresso è compresa anche una visita al Museo Archeologico Giovanni Partroni di Pula che ospita reperti di grande rilievo trovati nell’antica città di Nora, documentazioni fotografiche e anfore e ceramiche recuperate sott'acqua. A circa 60 chilometri da Cagliari è possibile trovare uno dei luoghi più suggestivi di tutta la Sardegna, il deserto di Piscinas, così chiamato a causa delle dune formate dal vento che accumula la sabbia sulla costa.

Il secondo itinerario invece porta verso Chia, a circa 40 chilometri da Cagliari, una delle località balneari più amate dai turisti per la bellezza incontaminata delle sue spiagge, bagnate da un mare limpidissimo, e per diverse aree di interesse archeologico presenti in zona, come la Torre di Chia, particolarmente suggestiva al tramonto o di sera, quando è visibile da tutte le spiagge grazie ai riflettori che la illuminano. Molto caratteristico anche il promontorio montuoso di Capo Spartivento, dove si trova l'unico faro d’Italia in cui si può pernottare per un romantico soggiorno. Nei pressi del resort ricavato nel faro, si trovano anche la spiaggia del Morto, una piccola caletta di sabbia nascosta dalla strada e circondata da rocce, e la spiaggia di Su Giudeu, collegata a un isolotto da una sottile lingua di terra.

Fonte: © sanitaincifre.it

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017