Excite

Cambogia, alla scoperta della foresta di pietra

I templi di Angkor, in Cambogia, sono considerati tra le meraviglie del sud-est asiatico. I templi, in gran parte sommersi dalla giungla, risalgono al XV secolo e furono costruiti dall'impero Khmer.

La Cambogia è stata riaperta la turismo da alcuni anni, dopo un lungo periodo di instabilità politica, e Angkor è una meta imperdibile per chi si reca nel Sud-Est dell'Asia. L’attrazione principale è Angkor Wat, il Tempio delle città, che è formato da molte torri e gallerie percorribili a piedi mentre si ammirano splendidi bassorilievi che rappresentano le divinità Khmer, indu e buddiste. Un'altra metà tempio che merita una visita è il Bayon: luogo perfetto per fermarsi ad assistere al tramonto circondati ma molti visi sorridenti scolpiti.

Come tutto il sud-est asiatico il periodo migliore per recarsi in Cambogia è quello invernale, che coincide con la stagione secca, mentre d'estate tutta la regione è colpita da frequenti acquazzoni. Per raggiungere i templi il modo più rapido è quello di prendere un aereo da Bangkok e atterrare a Siem Reap che dista pochi chilometri dai templi. In alta stagione, da dicembre a marzo, Angkor è affollata da molti turisti essendo la principale attrazione della Cambogia. Qui ci sono anche molti hotel e si possono trovare sistemazioni adatte a tutti i gusti.

Altre mete meno inflazionate ma altrettanto suggestive sono la capitale Phnom Penh ricca di storia e di cultura dove si possono incontrare angoli di rara bellezza architettonica e le incredibili vallate ai confini col Vietnam.

foto © Chi King su Flickr

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017