Excite

Caos a Fiumicino, le novità

Dopo i disagi registrati nei giorni scorsi allo scalo romano di Fiumicino il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Altero Matteoli, ha annunciato oggi di voler convocare in settimana un vertice "per affrontare il problema del caos bagagli e dei ritardi dei voli a Fiumicino". In risposta alle parole del presidente di AdR (Aeroporti di Roma), Fabrizio Palenzona, che aveva dichiarato: "O ci si mette intorno ad un tavolo per capire prima e poi risolvere il problema, senza demagogia, oppure non si va da nessuna parte", il ministro ha detto: "E' necessario, e sono d'accordo con Palenzona, un salto di qualità e buon senso. Alitalia deve fare di più, e credo sia disponibile, come del resto AdR che ha già messo in campo una task-force di 80 persone".

Il caos bagagli dell'aeroporto romano ha coinvolto anche nomi illustri. Dopo il sindaco di Roma Gianni Alemanno, costretto ad attendere oltre un'ora prima di riappropriarsi dei propri bagagli, è toccato all'assessore capitolino alla Cultura Umberto Croppi che, atterrato alle ore 11 di ieri mattina con un volo da Toronto, è riuscito ad uscire dall'aeroporto solo alle ore 13.

Con il vertice Matteoli vuole cancellare le inefficienze e i disagi che tanti passeggeri hanno dovuto subire. In un'intervista pubblicata dal quotidiano Il Messaggero, il ministro ha affermato di essere d'accordo con Palenzona sul fatto che Alitalia e AdR, gestore aeroportuale del suo hub principale, debbano lavorare insieme come entità complementari.

Matteoli ha poi spiegato di aver convocato anche l'Enac. "Sono preoccupato - ha detto Matteoli - ho chiesto al presidente dell'Enac, Riggio, una relazione dettagliata. Poi, domani, convocherò un vertice con Alitalia, AdR, Enac, per trovare, in maniera pragmatica, una soluzione. Esamineremo le questioni e poi decideremo cosa fare".

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017