Excite

Capodanno 2014, vince la tradizione: vacanze nelle città d'arte

  • Wikimedia Commons

Addio mete esotiche: gli italiani che trascorreranno un periodo di vacanza tra il Natale e Epifania non raggiungeranno spiagge assolate e mari cristallini, ma sceglieranno le tradizionali città d'arte, sia in Italia sia all'estero, senza disdegnare i mercatini di Natale, il relax offerto dalle terme e il fascino delle montagne innevate.

E' l'analisi di Ciset-Università Ca' Foscari di Venezia secondo cui le ricerche fatte dagli utenti negli ultimi due mesi si sono concentrate soprattutto su Roma, Napoli, Firenze, Verona e Venezia. Chi invece ha in mente di raggiungere una capitale europea ha digitato Londra, Parigi, Vienna, Amsterdam, Berlino e Praga ma resistono anche destinazioni sempre di moda come Dubai e New York. In Italia, tra le località più ricercate si piazzano anche Merano, Bressanone e Bolzano con i loro mercatini, mentre chi vuole rilassarsi cerca informazioni sulle terme di Saturnia e Monticiano, in Toscana, e sulle montagne di Livigno.

L'inverno 2013-2014 comunque è dominato dal turismo straniero (-0,6% arrivi e -0,3% presenze tra novembre 2013 e aprile 2014), che però non riesce ad arginare la diminuzione del turismo italiano (-4,8% sia in termini di arrivi che di presenze), con un conseguente calo del fatturato complessivo dell'industria turistica nazionale (-4,4%). Anche dopo la Befana, gli italiani continueranno a privilegiare destinazioni europee vicine a casa e a buon mercato.

Tra gli stranieri, i turisti più interessati all'Italia provengono da Germania, Giappone e Stati Uniti, ma dall'Europa dell'Est. Stabili i turisti britannici, mentre sono in leggera flessione i francesi. Tra le tipologie di vacanze più gettonate ci saranno anche nel 2014 il turismo culturale e turismo fitness e benessere, insieme all'agriturismo e al turismo verde, oltre al turismo crocieristico e il turismo termale tradizionale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017