Capodanno in baita in Abruzzo

La stagione invernale rende il paesaggio abruzzese ancora più bello e suggestivo. Chi sceglie di trascorrere il capodanno in una baita dell'Abruzzo vivrà momenti magici e davvero indimenticabili. Perché non festeggiare l'arrivo del nuovo anno in una località montana della provincia dell'Aquila? La scelta è ampia e le strutture disponibili garantiscono relax e il massimo comfort per tutti.

Il fascino del Parco nazionale degli Abruzzi

Il Capodanno in baita nella regione Abruzzo si trasforma in una grande festa, all'insegna del romanticismo e della tradizione locale. Impresa assai ardua è la scelta della località, ma se si restringe la ricerca alla meravigliosa provincia del capoluogo abruzzese, i piccoli comuni limitrofi al Parco Nazionale degli Abruzzi sono tra le mete di viaggio da preferire.

Villetta Barrea è un piccolo comune italiano nel Parco nazionale d'Abruzzo, considerato uno dei borghi più antichi e suggestivi dell'alto Sangro. Trascorrere le vacanze di fine anno in una baita a Villetta Barrea regala non solo il divertimento sulla neve ma anche la possibilità di entrare nelle tradizioni locali e di ammirare l'abilità e il talento dei maestri artigiani. Chi decide di passare il capodanno in questo luogo godrà della grande ospitalità dei suoi abitanti. A capodanno non mancano feste e cenoni organizzati per condividere l'allegria davanti al calore di un camino e si ha la sensazione di trovarsi veramente lontani dal resto del mondo. Anche a Barrea e Civitella Alfedena si può vivere l'emozione di un capodanno particolare nella tipiche casette di legno, circondate dalla neve e riscaldate dal fuoco di un camino.

Quando si avvicina il capodanno, Pescasseroli si appresta ad accogliere i turisti per offrire loro una vacanza indimenticabile. Il paese si accende di luci e di colori, gli amanti degli sport invernali avranno di che divertirsi, per poi godere il meritato riposo nelle caratteristiche baite di montagna. Per il veglione di capodanno, molti abitanti del fondovalle si ritrovano in baita dopo il tramonto e organizzano insieme il classico cenone di San Sivestro. I turisti che vogliono unirsi a loro sono sempre accolti con cortesia e allegria. Dopo la mezzanotte i giovani spesso organizzano fiaccolate e fuochi di artificio davvero spettacolari con la rituale discesa a valle sugli sci.

Splendidi anche i comuni del Parco Sirente Velino

Il Parco Regionale Sirente Velino è un'altra zona dell'Abruzzo che da vita ad un grande turismo montano. Rocca di Cambio è una graziosa località della provincia dell'Aquila, famosa per la presenza della stazione sciistica di Campo Felice. Sorge a circa 1400 metri di altezza ed è il comune pù alto di tutto l'appennino. E' Molto allettante l'idea di passare la notte di Capodanno in baita, in un comune dell'Abruzzo così affascinante.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2014