Excite

Carnevale Viareggio, carri, maschere e rassegne di ogni genere

La tradizione nacque nel 1873 da un'idea di alcuni signori del luogo a cui venne in mente di passare una domenica diversa realizzando un corteo di carrozze addobbate che andavano su e giù per la strada principale della città.

Fu organizzata nello stesso momento anche una mascherata di protesta dei cittadini, che per protestare contro le troppe tasse presero in giro il capo degli esattori comunali.
La sfilata ebbe molto successo, e nacque così l'idea di realizzare ogni anno dei carri che interpretassero umori e malumori della gente.
Le sfilate continuarono negli anni successivi riscuotendo sempre maggior successo, e richiamando anno dopo anno un numero sempre più alto di visitatori.

Oggi, il Carnevale di Viareggio, celebra ogni anno, un mese intero di feste, con veglioni in maschera e rassegne di ogni genere, un susseguirsi di manifestazioni che vanno da eventi culturali a serate all'insegna di puro e sfrenato divertimento.

I carri, che ormai sono tra i più grandi e complessi al mondo, sfilano per il lungomare viareggino, su un percorso lungo circa 3 Km compiendo diversi giri tra bande musicali, gruppi di attori di strada, punti di ristoro, musica da discoteca e spettacoli pirotecnici.

La Maschera ufficiale del Carnevale di Viareggio è il Burlamacco, creata nel 1930 dal pittore futurista e grafico viareggino, Uberto Bonetti. E' un pagliaccio che veste indumenti presi da diverse maschere italiane: una tuta a scacchi bianchi e rossi, ripresa dal costume di Arlecchino, un ponpon bianco rubato dal camicione di Pierrot, un copricapo rosso, su imitazione di quello di Rugantino, e un mantello nero, tipico di Balanzone.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017