Excite

Codacons, per le vacanze mete vicine e periodi brevi

Secondo quanto rivelato da Telefono Rosso, lo sportello del Codacons dedicato alle vacanze degli italiani, per le vacanze dell'estate 2009 solo il 30 per cento degli italiani si recherà all'estero. A causa della crisi economica la maggior parte dei cittadini del nostro Paese opterà per vacanze brevi e sceglierà mete vicine. La parola d'ordine sarà risparmio.

Come spiegato dal presidente del Codacons, Carlo Rienzi, il 70 per cento dei 20 milioni di italiani che andranno in vacanza resterà in Italia, dividendosi tra mare e montagna. "La crisi peserà in modo evidente ed influenzerà le scelte dei vacanzieri, generando un clima di austerity e di risparmio" ha sottolineato Rienzi. I dati emersi dall'inchiesta di Telefono Rosso mostrano anche un altro aspetto tutt'altro che secondario.

Il 50 per cento per cento dei vacanzieri ridurrà in modo drastico i giorni di vacanza. Di media gli italiani si prendereanno 8,5 giorni contro i 10 del 2007. "Ciò - ha spiegato il presidente del Codacons - è dovuto alla necessità delle famiglie di ridurre le spese relative al capitolo viaggi senza essere costretti a rinunciare alle vacanze".

Tra le mete più ambite in Italia figurano Romagna, Versilia, Puglia e Sicilia, mentre all'estero Egitto, Tunisia, Grecia, Spagna e Croazia seguite dalle principali capitali europee.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017