Excite

Crociere: le compagnie cancellano gli scali in Nord Africa

L’instabilità politica del Nord Africa, gli scontri in Egitto e la guerra in Libia fanno non poca paura ai turisti italiani: i tour operator confermano le cancellazioni degli ultimi giorni di moltissime prenotazioni perviaggi in Africa e Medio Oriente. Si parla di un crollo delle prenotazioni del 50%, ed in previsione della Pasqua, il calo delle si registra anche per le vacanze in Siria, Giordania e Marocco (nonostante siano considerati non a rischio).

I viaggi in Egitto e Mar Rosso, mete da sempre amate dai turisti italiani, sono ormai fermi da mesi e le variazioni delle vacanze è a lungo termine: il turismo si sposta anche per le prossime ferie estive in Turchia, Nord America, Stati Uniti, Messico, Caraibi, Maldive, Kenya o Zanzibar.

Scali in Nord Africa cancellati anche per le crociere: le compagnie propongono nuove mete come Grecia, Turchia, Malta o isole spagnole. Già cancellati da diverso tempo anche gli scali di Alessandria e Port Said. Costa Crociere ha rivisitato gli itinerari e per tutto il 2011 le crociere con scalo a Tunisi attraccheranno a Malta, Palma de Maiorca e Cagliari. Il cambio di rotta riguarda da vicino anche l’Egitto: le navi Costa Crociere offriranno come meta alternativa Cipro, Rodi e Marmaris.

Royal Caribbean ha ridefinito le rotte per le crociere in Egitto fino ad ottobre, oltre alla cancellazione dello scalo in Giappone dopo il tragico terremoto delle scorse settimane. Msc Crociere, come si legge in una nota, dopo i ‘recenti disordini verificatisi in Tunisia ed Egitto’ ha effettuato variazioni al paino destinazioni, cancellando gli scali a La Goulette ed Alessandria. Questa decisione è stata presa dalla compagnia al fine di garantire ai passeggeri la massima serenità per le proprie vacanze a bordo delle navi da crociera MSC e offrire un viaggio in totale sicurezza.

(Foto commons.wikimedia.org)

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017