Excite

Dall’autostop al car pooling

Alcuni anni fa erano tanti i giovani che, per viaggiare a costo zero, si piazzavano ai bordi di strade e autostrade e alzavano il pollice con la speranza di strappare un passaggio: oggi, grazie al web, il passaggio dall’autostop al car pooling è breve.


Dove nasce il car pooling

Il fenomeno è venuto alla ribalta quando l’eruzione del vulcano islandese aveva lasciato a terra i passeggeri degli aerei di tutta Europa: in quei giorni il web ha fatto da catalizzatore per tutte quelle persone che cercavano un passaggio per raggiungere la propria destinazione. Ma il car pooling, diventato famoso in quell’occasione, era una pratica già abbastanza diffusa tra i turisti 2.0, quelli che usano il web per organizzare il proprio viaggio: il car pooling, infatti, era nato in Germania per far risparmiare tempo e denaro ai pendolari delle zone industriali della regione metropolitana Reno-Ruhr, divenne un successo quando venne scoperto dal popolo dei festival e dei concerti e soprattutto dagli studenti Erasmus, sempre alla ricerca di un modo per risparmiare.


Il car pooling in Italia

In Italia uno dei portali più frequentati è roadsharing.com: "Anche in Italia la nostra piattaforma è stata usata all'inizio per i viaggi pendolari, ma adesso il portale è usato anche per i viaggi estivi. Sempre più persone infatti preferiscono condividere le automobili per spostarsi verso le località di villeggiatura", spiega Daniele Nuzzo, amministratore dell'azienda che ha sviluppato il sito. Il procedimento per trovare un passaggio è semplice: basta inserire il luogo di partenza e di arrivo e scegliere tra le varie possibilità di condivisione, proponendo anche un eventuale contributo economico per la benzina e le spese di viaggio; inoltre, ogni utente ha un profilo pubblico nel quale sono raccolti anche i commenti e i feedback degli altri utenti. In poco più di due anni sono già oltre 150mila le persone che si sono registrate ad uno dei portali che propongono viaggi condivisi, per un totale di quasi 600mila viaggi nel suolo nazionale.


Gli itinerari più gettonati

La tratta più frequentata dai fan del car pooling è ovviamente la Roma-Milano, ma nel periodo estivo su tutto il territorio nazionale crescono di quasi il 60% le possibilità di trovare offerte di condivisione; oltre i confini nazionali, è possibile anche trovare un passaggio per le maggiori capitali europee e soprattutto per i grandi festival musicali, dal Rototom a Benicasim, in Spagna, allo Sziget di Budapest.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017