Excite

Dalle vacanze al bisturi, boom dei ritocchini

D’estate, complice l’abbronzatura, una vita più tranquilla e un soggiorno lontano dallo smog della città, ci sentiamo tutti più belli: appena tornati in città, però, con le occhiaie che avanzano e la tintarella che sparisce, lasciando il posto a un colorito decisamente più grigiastro, si registra un vero e proprio boom dal chirurgo plastico, nella speranza che ci possa restituire un pizzico di bellezza in vista delle prossime vacanze.

I consigli del chirurgo

“Non essere soddisfatti del proprio aspetto è una buona motivazione per sottoporsi a un ritocco ma ovviamente non deve trattarsi dell’impressione di un momento. Insomma, bisogna esserne convinti, anche se si sceglie un intervento non invasivo e dalla convalescenza breve, secondo l’indiscussa tendenza degli ultimi anni”, sottolinea dice Marco Klinger, professore di chirurgia plastica Ricostruttiva ed Estetica all’Università degli Studi di Milano.

Dottore, mi fa un ritocchino?

Tra gli interventi più richiesti, continua il chirurgo, ci sono sicuramente i ritocchino che restituiscono “un aspetto riposato” ma anche non corrucciato, visto che alcuni dei segni dell’età mostrano sul volto proprio un’espressione “arrabbiata” come le rughe alla radice del naso, che si risolvono con piccole iniezioni di botox, oppure dei solchi tra il naso e la bocca. “A seconda dei casi e delle preferenze, si può ricorrere a un minilifting, che riposiziona i tessuti lasciando cicatrici praticamente invisibili dentro e attorno all’orecchio, oppure a un intervento ancora più soft, il lipofilling”, che consiste nel prelievo di una piccola quantità di grasso dai fianchi o dall’addome, che viene depurata e poi trasferita sul viso, per un costo che varia tra i 3mila e i 7mila euro.

Gli uomini e le donne sono uguali

Al ritorno dalle vacanze, poi, complici i confronti che spesso si fanno sul bagnasciuga, aumenta per le donne “il desiderio di rimodellare o aumentare il seno, oppure di eliminare una volta per tutte gli odiati cuscinetti”. E, sempre più spesso, anche gli uomini passano dal chirurgo per chiedere una riduzione della regione pettorale e di fianchi e addome: si tratta di interventi non troppo urgenti, visto che la prossima prova costume è ancora lontana, ma “ci sono pazienti che hanno già iniziato a informarsi, per interventi da mettere in scaletta in inverno, in modo da essere in forma smagliante l’estate prossima”.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017