Excite

Dimissioni Papa, boom di ricerche dei voli a Roma per l'ultimo Angelus

  • Getty Images

Domenica 24 febbraio sono oltre 250 mila le persone attese in piazza San Pietro a Roma per salutare Papa Benedetto XVI, che si affaccerà per l'ultima volta dalla finestra dei suoi appartamenti in Vaticano per pronunciare l'ultimo Angelus prima delle sue dimissioni. Per non parlare dell'ultima udienza pubblica in programma mercoledì 27 febbraio, il giorno prima dell'addio di Papa Ratzinger, che, per l'occasione, si svolgerà in piazza.

Un evento storico di portata mondiale che ha spinto le autorità a mettere in piedi una vera e propria macchina organizzativa, attreaverso il potenziamento del servizio del 118 (ambulanze, barellieri e tende da campo) e dei volontari della protezione civile.

In molti, dall'Italia e dall'estero, sono a caccia di un biglietto aereo per raggiungere Roma e salutare per l'ultima volta il Pontefice. Secondo Skyscanner, sito web di comparazione di voli, negli ultimi giorni, in vista delle ultime apparizioni pubbliche del Papa in carica, le ricerche dei voli su Roma sono quintuplicate. «Rispetto allo stesso periodo del mese precedente sono raddoppiate. Ma comparando il numero di ricerche dei voli sulla capitale per il 24 febbraio, con quelle riferite allo stesso periodo dell'anno scorso, sono addirittura quintuplicate», ha spiegato Caterina Toniolo, Country manager Italia di Skyscanner. Il maggior numero di richieste arriva da Israele (+133% rispetto al flusso di una settimana prima), poi Svizzera (+108%), Germania (+86%), Romania (80%), Belgio (77%), Repubblica Ceca (+69%) e Italia (+65%).

Un'ottima notizia per Roma che nel 2012 ha fatto registrare un aumento del 3% dei flussi turistici rispetto all’anno precedente. Secondo i dati forniti dell’Ente Bilaterale del Turismo nel Lazio, ci sono stati quasi 12 milioni d’arrivi, equivalenti a 30 milioni di presenze, vista la permanenza media di 2,5 notti. La maggior parte dei turisti che nello scorso anno ha visitato la Capitale arriva da Francia e Germania (cresciute del 5%), seguite da Russia e Usa. Un vero e proprio boom arriva dalla Cina (+20%).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018