Excite

Duomo di Milano: simbolo della città

Il simbolo della città di Milano è il Duomo .

Costruito in stile gotico, il Duomo di Milano è stato fortemente voluto da Gian Galeazzo Visconti e dall’Arcivescovo Antonio da Saluzzo, e sorge dove una volta si trovavano la Basilica di Santa Tecla e la Cattedrale di Santa Maria Maggiore.

La guglia maggiore venne realizzata nel XVIII secolo dall’architetto Francesco Croce e nel 1774 venne posta su di essa la Madonnina, altro grande simbolo del capoluogo lombardo.

Intorno al 1800, venne completata la costruzione della facciata, e Napoleone decise di essere incoronato Re d’Italia proprio in questo luogo.

Nei decenni a seguire, la costruzione del Duomo venne portata a termine, ma dopo la II Guerra Mondiale fu necessario provvedere alla sua ristrutturazione. Oggi, la manutenzione del Duomo è affidata alla Veneranda Fabbrica del Duomo .

Il Duomo è costruito in marmo, è composto da 5 navate e conta nel suo insieme più di 3000 statue.
Per dare un’idea della sua maestosità, possiamo citare alcuni dati relativi alla sua struttura: la statua della Madonnina è alta 4.16 metri e dista dal suolo ben 108.5 metri. La navata centrale è alta circa 56 metri e quella maggiore 45 metri.
Il Duomo misura esternamente 158 metri, ha 135 guglie ed ha 52 colonne che hanno una altezza e un diametro rispettivamente di 24 metri e 3.4 metri.

Per visitare il Duomo di Milano , sono disponibili ben 4 percorsi differenti: quello dedicato ai turisti, quello realizzato appositamente per gli studiosi, quello riservato ai fedeli ed infine quello per i più piccoli.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017