Excite

Eraclea, spiaggia a luci rosse: è polemica

Sette chilometri di sabbia. La chiamano la "spiagga dell'amore libero". Troppo libero per qualcuno. Così ad Eraclea, provincia di Venezia, scoppia la polemica. Paradiso per nudisti, scambisti,guardoni, esibizionisti, "Inferno" per Don Luigi, il Parroco.

Arrivare alla "Laguna del Mort" è difficile. O si attraversa a nuoto un braccio di mare, o si deve camminare a piedi per quattro chilometri lungo un piccolo sentiero di terra e di sabbia, eppure il posto, specialmente nei weekend, è molto frequentato. Tanto da far storcere il naso ad alcuni cittadini che meditano iniziative di protesta per "Cacciare i peccatori". Di parere opposto Oriano De Palma,portavoce dell'Arcigay, che chiede "la regolarizzazione dell'area come spiaggia naturista".

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017