Excite

Eruzione Grimsvötn: blackout voli per Islanda e Inghilterra

La scena che si ripropone a poco più di un anno dall’eruzione del vulcano Eyjafjöll, vede come protagonista ora un nuovo cratere a pochi chilometri dalla capitale Revkjavik: l’eruzione di Grimsvötn mette nuovamente in ginocchio l’isola e getta nel caos il traffico aereo, con centinaia di voli cancellati o sospesi. Un'enorme nube si è alzata a circa 20 chilometri d’altezza dal cratere del Grimsvotn e l'ente islandese di aviazione ha imposto lo stop dei voli in un'area di 220 chilometri dal vulcano.

L'aeroporto della capitale, Keflavik, nei giorni scorsi è rimasto chiuso per ovvie ragioni di sicurezza e riaperto solo ieri alle ore 21, mentre l’Ente europeo per la sicurezza aerea ha reso noto che se le attività del vulcano dovessero proseguire la nuvola potrebbe raggiungere in pochi giorni, indicativamente giovedi, anche Francia e Spagna. Intanto le compagnie aeree sono alle prese con i disagi causati dalle ceneri del vulcano islandese Grimsvoetn: la Klm ha cancellato sei voli tra l'Aja e la Scozia e l'Inghilterra settentrionale e la British Airways ha sospeso per oggi tutti voli in partenza dagli scali londinesi con destinazione Scozia.

Problemi anche per la lowcost Ryanair che ha dovuto cancellare decine di voli per e dalla Scozia, anche se la compagnia ha comunicato che verrà avviata una protesta contro questa operazione giudicata ‘non necessaria’. Ryanair ha subito la cancellazione di 36 voli, tra Scozia e diverse altre destinazioni europee: dal sito del vettore, i vertici della compagnia fanno sapere che ‘Ryanair ritiene che non ci siano rischi per la sicurezza per gli aerei che operano verso e dalla Scozia e insieme ad altre linee aeree reclamerà con il ministero dei Trasporti e le Autorità di regolamentazione per le ultime, ingiustificate cancellazioni’.

L’Eurocontrol ha fatto sapere che sono 252 i voli cancellati, mentre le linee aeree asiatiche hanno confermato la regolarità dei voli e il monitoraggio costante delle azioni vulcaniche.

(Photo scienzaesalute.blogosfere.it)

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017