Excite

Facchini in stazione: tornano a Roma, Milano e Firenze e si possono chiamare con un'app

Credevate che i facchini, ormai, non esistessero più? Questa figura che, negli anni, si era persa, sta tornando nelle stazioni italiane: per ora si possono trovare solo in tre città,Milano, Roma e Firenze, e se la nuova attività funzionerà, sicuramente prenderanno servizio anche in altri snodi principale del Paese.

Italo treno arriva a Roma Termini

Ma dimenticatevi i facchini di una volta, quelli che, ancora, possiamo vedere in qualche fotografia storica: si chiameranno, d'ora in poi, portabagagli autorizzati, saranno riconoscibili dall'apposita pettorina gialla (anche se, a breve, potrebbero anche loro avere una divisa specifica, un vestito blu, per essere meglio distinti tra la folla) e si possono chiamare attraverso un'apposita app. Per il momento li si potranno anche trovare nei binari delle tre stazioni in cui arrivano i FrecciaRossa o vicino ai taxi e i loro servizi, per la felicità di chi non vuole contrattare e non sa mai che mance dare, hanno già un tariffario fisso: 6 euro per una valigia, che salgono sino ai 14 per tre bagagli. Insomma, non proprio economici.

Oltre a creare posti di lavoro, l'idea di far ritornare nelle stazioni italiane i facchini (quelli veri e autorizzati) è stata fortemente voluta per contrastare il fenomeno degli abusivi che, sempre più spesso, si improvvisano portabagagli e chiedono, in cambio di qualche bagaglio trasportato, una mancia ai passeggeri. In questo modo chiunque vorrà cercare un aiuto lo potrà fare legalmente, senza essere disturbato, ma in molti si chiedono già se il servizio avrà una vita lunga oppure no.

I prezzi, come abbiamo visto, non sono proprio così accessibili, e, sopratutto, sono ben poche le persone che, al giorno d'oggi, viaggiano con valige ingombranti, pesanti e difficili di trasportare. Non esistono più i bauli di una volta, ma le sempre più pratiche trolley che, con le loro rotelle, ci permettono di attraversare le stazioni senza l'aiuto dei facchini.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017