Excite

Firenze: scrigno di bellezze

Firenze è una delle città più belle che esistano. Il suo patrimonio storico e culturale è immenso: ogni scorcio è un miracolo e ovunque si avverte il segno che la letteratura e l'arte vi hanno impresso per sempre. E' quasi doloroso dover scegliere cosa vedere in questa superba cornucopia di tesori... Nella bellissima Piazza del Duomo sorge la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, celebre per la facciata di marmo rosa, bianco e verde e per la magnifica Cupola del Brunelleschi, da cui si ha un panorama mozzafiato. L'interno vanta affreschi e vetrate del Vasari, di Donatello, Paolo Uccello, del Ghiberti. Il Campanile fu progettato da Giotto, mentre Giovanni Pisano e Luca della Robbia sono gli artefici dei bassorilievi. L'adiacente Battistero nell'antichità era un tempio pagano. Famose sono le porte di bronzo dorate: quella a sud è del Pisano, quella a est, detta "Porta del Paradiso" fu creata dal Ghiberti. L'abbagliante Piazza della Signoria, che fu il centro della vita politica fiorentina, è circondata da stupendi edifici. La Loggia, con il celebre gruppo di sculture, tra cui il "Perseo" del Cellini e il "Ratto delle Sabine" del Giambologna, è uno dei simboli di Firenze e sembra una galleria d'arte all'aperto.

Hotel a Firenze

Di fronte al Palazzo Vecchio splende una copia del "David" di Michelangelo. Sulla piazza si affaccia anche la strepitosa Galleria degli Uffizi, realizzata dal Vasari su richiesta di Cosimo I de' Medici. La galleria ospita una raccolta di capolavori unica al mondo, tra cui "La nascita di Venere" e la "Primavera" del Botticelli e ospita le opere di Filippino Lippi, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Perugino, Correggio, Dürer, Pontormo, Parmigianino, Rembrandt, senza tralasciare numerose e splendide sculture di età romana.

Hotel a Firenze

E'd'obbligo una passeggiata sul Ponte Vecchio, il più antico di tutti (XIV secolo) e uno degli angoli più suggestivi della città. La basilica di Santa Croce, probabilmente opera di Arnolfo di Cambio, vanta affreschi di Giotto. All'interno, dentro magnifici monumenti funerari, sono custodite le spoglie di famosi protagonisti dell'arte e della vita intellettuale: Michelangelo, Machiavelli, Galileo, Alfieri, Rossini, Foscolo, Leon Battista Alberti. Il Brunelleschi progettò i chiostri. Si dice che qui la sindrome di Stendhal colpì lo scrittore francese, "vittima" di troppa bellezza. Tra le altre chiese non si possono trascurare la Santa Trinità, con affreschi del Ghirlandaio; la Chiesa di Ognissanti, con affreschi del Botticelli e Ghirlandaio; Santa Maria Novella, dove si trovano lo straordinario affresco di Masaccio della "Trinità", il crocifisso di Giotto e gli affreschi di Paolo Uccello. Imperdibili anche la Santissima Annunziata, con affreschi del Bronzino, del Perugino, del Pontormo; San Marco, opera del Giambologna, dove si trova un crocifisso del Beato Angelico e la Basilica di Santo Spirito del Brunelleschi, dove si ammira la "Madonna col Bambino" di Filippo Lippi. Piazza San Lorenzo. Qui ci tuffa indietro nel tempo, nell'epoca d'oro fiorentina, quando l'arte rinascimentale era all'apice e lasciava il suo preziosissimo segno in tutta Europa. La Basilica di San Lorenzo è un perfetto esempio di architettura religiosa. Nelle Cappelle Medicee, decorate con marmi preziosi, sono sepolti vari membri della famiglia. Attraversando il chiostro si giunge alla Biblioteca Medicea Laurenziana, con la meravigliosa scalinata disegnata da Michelangelo. Il Museo del Bargello custodisce una raffinata collezione di sculture medievali e rinascimentali: il "Bacco" di Michelangelo, il "David" di Donatello, il "Mercurio alato" del Giambologna. Nelle vicinanze si può inoltre visitare la Casa di Dante.

Hotel a Firenze

Un'altra "perla" è Palazzo Pitti. Progettato dal Brunelleschi per la famiglia Pitti, rivale dei Medici, presto questi ultimi se ne impossessarono e la scelsero come loro residenza ufficiale. Qui si trova la ricchissima collezione d'arte medicea: capolavori di Raffaello, Filippo Lippi, Tintoretto, Veronese e Rubens. Dietro al palazzo si trova il più bel parco di Firenze, il Giardino di Boboli: stupefacente esempio di giardino rinascimentale, costellato di vasche, fontane, siepi, viali alberati, con una suggestiva grotta e il Forte di Belvedere, a forma di stella. Infine, da non perdere sono anche il bellissimo Palazzo Strozzi, il Palazzo Rucellai, progettato da Leon Battista Alberti, e il Palazzo dei Pazzi, attribuito al Brunelleschi.

Hotel a Firenze

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017