Excite

Sicurezza aeroporti, arriva il body scanner

Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: repubblica.it).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche(foto: aclu.org).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche(foto: aclu.org).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: boingboing.net).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: birdofparadox.wordpress.com).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: robertobrumat.wordpress.com).
Ideato dalla società L3 Communication, è stato approvato dal Trasportation Security Administration, ed è entrato in funzione nello scalo di Salt Lake City, Stati Uniti. La nuova tecnologia del body scanner permette di effettuare un vero e proprio controllo direttamente sul corpo dei passeggeri che non dovranno far altro che passare attraverso un macchinario in grado di visionare ed eventualmente scovare la presenza di armi o oggetti pericolosi. Per chi ritiene che sia il giusto prezzo da pagare per la sicurezza non sono mancate le polemiche (foto: robertobrumat.wordpress.com).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018