Excite

Gambero Rosso 2009, la crisi colpisce anche la ristorazione

Sono 25 i migliori ristoranti italiani secondo l'edizione 2009 della celebre guida del "Gambero Rosso". Ma secondo Marco Bolasco, curatore della Guida, "al di là di questa ristretta elité, si avvertono i primi riflessi della crisi economica sui ristoranti di fascia media".

Ai vertici della classifica si trovano il "Gambero Rosso" di Fulvio Pierangelini a San Vincenzo, in provincia di Livorno e la "Torre del Saracino" di Gennaro Esposito a Vico Equense, in provincia di Napoli. E sebbene la grave situazione economica si sia fatta sentire anche in campo gastronomico, Bolasco ha definito "in grande forma" la cucina italiana. Le Regioni che detengono il primato delle "Tre Forchette" sono Piemonte, Toscana e Veneto.

Da menzionare anche i due nuovi ristoranti entrati a far parte della celebre Guida. Si tratta di "Reale", diretto dallo chef Niko Romito, che si trova a Rivisondoli in provincia dell'Aquila, e de "La Madia" che si trova a Licata ed è di Pino Cuttaia. Non fanno più parte delle Guida, invece, "Antonello Colonna" di Labico e "S.Hubertus" a S.Cassiano.

Di seguito l'elenco dei 25 migliori ristoranti italiani con relativo punteggio. 95/100: Gambero Rosso, San Vincenzo (Li); La Torre del Saracino, Vico Equense (Na); 94/100: Le Calandre, Rubano (Pd); Combal.zero, Rivoli (To), Enoteca Pinchiorri, Firenze; Vissani, Baschi (Tr); 93/100: Il Canto de l'Hotel Certosa di Maggiano, Siena; Cracco, Milano; La Pergola de l'Hotel Rome Cavalieri, Roma; Dal Pescatore, Canneto sull'Oglio (Mn); 92/100: Don Alfonso 1890, Sant'Agata sui Due Golfi (Na); Piazza Duomo, Alba (Cn); Villa Crespi, Orta San Giulio (No); 91/100: Da Caino, Montemerano (Gr); Laite, Sappada (Bl); La Madonnina del Pescatore, Senigallia (An); Osteria Francescana, Modena; Perbellini, Isola Rizza (Vr); Uliassi, Senigallia (An); 90/100: Arquade, S. Pietro in Cariano (Vr); Duomo, Ragusa; Gualtiero Marchesi, Erbusco (Bs); Guido, Pollenzo (Cn); La Madia, Licata (Ag); Reale, Rivisondoli (Aq).

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017