Excite

Gli USA ci schederanno per 15 anni

I dati dei cittadini europei che si recheranno negli Stati Uniti verrano conservati per 15 anni dal Dipartimento per la sicurezza Usa. Lo stabilisce il nuovo regolamente concordato con l'UE. Il precedente limite era di appena 3 anni e sei mesi. L'aumento della durata di archiviazione, che riguarda anche dati sulle "Opinioni politiche, religiose, filosofiche e preferenze sessuali" ha il solo fine di garantire un maggiore controllo ai fini della sicurezza nazionale.

Gli archivi sono consultabili da qualsiasi forza dell'ordine, ma l'accordo siglato è accompagnato da un documento che in cui il Dipartimento specifica punto per punto come saranno gestiti e organizzati i dati personali. In più l'accordo non ignora la libertà e i diritti fondamentali dei cittadini e le informazioni raccolte saranno filtrate in modo da impedire che dati sensibili vengano impropriamente utilizzati.

Il documento che le compagnie aeree creano per ogni ogni singolo viaggio prenotato da un passeggero si chiama PNR (Passenger name record), può contenere fino a 60 diverse informazioni, di cui 19 consultabili dal Dipartimento di sicurezza. Sono le stesse compagnie aeree ad avere l'obbligo, nato in seguito agli attentati dell'11 Settembre, di trasmettere i PNR al Dipartimento. L'accordo sui dati del PNR siglato nel 2006 e appena rinnovato durerà invece per sette anni.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017