Excite

Hotel, quando i sonni non sono tranquilli

Quando si sceglie un hotel dove alloggiare durante le proprie vacanze si considerano tanti fattori: buona posizione rispetto al centro storico della città o al mare, prezzo, servizi offerti e altro. Spesso però si sottovaluta l'importanza di un letto comfortevole e di una stanza ben arredata e silenziosa.

Secondo un sondaggio effettuato da Trivago.it, noto portale di comparazione hotel, sarebbe proprio il letto di alcune strutture ricettive a rendere meno rilassanti le ferie dei vacanzieri europei.

Dai dati del sondaggio, effettuato su un campione di oltre 7000 viaggiatori di tutta Europa, è emerso che il 56% degli intervistati dorme male in vacanza a causa del letto, troppo diverso da quello a cui si è abituati. I problemi possono essere tanti: un materasso eccessivamente morbido o rigido, reti e cuscini di bassa qualità, la dimensione ridotta ma anche l'eccessivo rumore o la temperatura della stanza.

Diverse da paese a paese le situazioni per cui dormire in hotel può diventare fastidioso. Gli inglesi hanno puntato il dito contro le stanze di alberghi troppo rumorosi mentre gli olandesi, notoriamente di grande corporatura, hanno evidenziato come si dorma male in letti piccoli e stretti. Gli spagnoli dormono bene con cuscini comodi e lenzuola morbide mentre per i polacchi, i più romantici, l'importante è aver trascorso un bella giornata e avere affianco il partner.

In questa classifica, gli italiani si sono mostrati molto adattabili. Nei loro viaggi non disdegnano però di riposare in camere ricche di comfort e di atmosfera.

Foto © design conversation su Flickr

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017