Excite

Il mito di Maria Callas rivive a Venezia

30 anni fa moriva Maria Callas, 60 anni fa la Divina debuttava in Italia, a Verona con Gioconda e alla Fenice con Tristano e Isotta. Quest'anno il suo mito si celebra in tutto il mondo e anche Venezia non poteva dimenticarlo. Così rimarrà aperta al pubblico fino al 25 Agosto nelle sale di Ca' Vendramin Calergi, sede del Casinò, la mostra "Maria Callas e Venezia". Più di 600 cimeli, dall'atto di nascita al testamento, passando per gli abiti di scena e gli oggetti della quotidianità, documentano la storia della cantante lirica per eccellenza, una storia intesa, straordinaria come quella di ogni mito, fatta di altissime felicità e abissali disperazioni.

La grandezza della sua voce la porta in giro per il mondo, le regala successo, fama e l'amore dei suoi tantissimi ammiratori, ma un amore altrettanto forte la ferisce per sempre. Aristotele Onassis, con cui vive otto anni di intensa passione, sposa a sua insaputa Jacqueline Bouvier vedova Kennedy. Lei, venuta a conoscenza della notizia solo attraverso i giornali, si rifiuterà per tutto il resto della vita di rivederlo.
I suoi abiti, che arrivano a misurare 58 centimetri al punto vita, rivelano molto dei suoi conflitti interiori. Abiti bellissimi, firmati per lei da Dior, Chanel, abiti che amava regalare dopo aver smesso di usarli. Come successe per il famoso abito di seta bianca a fiori rossi disegnato da Biki e regalato ad una cameriera. Lo stesso abito che quest'anno un fan ha rubato dalla mostra di Atene per poi riconsegnarlo pressato dai rimorsi. L'abito sarà a Venezia, insieme a tutti gli altri oggetti che raccontano non solo una grande artista, ma soprattutto un'anima profonda e complessa.

Il 16 Settembre prossimo la Callas verrà ricordata anche dal teatro che più volte ebbe l'onore di ospitarla, la Fenice, con un concerto del soprano Dimitra Theodossiou. L'avvenimento sarà collegato con altre importanti manifestazioni che si svolgeranno a Milano, Roma, Parigi ed Atene.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017