Excite

Vinitaly 2011, a Verona workshop e degustazioni

E’ il vino il protagonista di Vinitaly 2011, la prima fiera al mondo per il settore enologico, in programma a Veronafiere da oggi fino a domenica 11 aprile. A tagliare il nastro della 45esima edizione della manifestazione di Verona sarà il neoministro dell’Agricoltura, Saverio Romano, che soltanto pochi giorni fa ha preso il posto di Giancarlo Galan.

In questa edizione, interverrano oltre 4mila espositori, di cui circa un centinaio provenienti dall’estero, in rappresentanza di un settore che ha un volume di affari di circa 250 milioni all’anno. Il programma è ricco di grandi eventi, degustazioni e workshop: previsti anche incontri tra le aziende vitivinicole italiane e i buyers provenienti da 60 diverse nazioni per conoscere i nuovi sapori, le innovazioni e le nuove tendenze del mercato. Tra gli stand dedicati agli operatori del settore, possiamo segnalare lo Sparkling Vinitaly, dedicato ai produttori di spumante e prosecco, il Trendy Oggi Big Domani, dedicato alle aziende emergenti, e il Taste Italy, in cui i sommelier accompagneranno il pubblico nelle degustazioni.

Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, gli organizzatori attendono l’arrivo di circa 150mila visitatori, di cui 47mila stranieri, ma la parte del leone la farà sicuramente l’Italia: il Belpaese, infatti, è il primo esportatore di vino a livello mondiale, soprattutto negli Stati Uniti, in Germania e in Svizzera, e nel corso dell’ultimo anno il volume delle esportazioni è aumentato del 10%. L’unico segmento che desta un po’ di preoccupazione è il mercato nazionale: negli ultimi trent’anni, infatti, da un consumo di 100 litri di vino procapite, siamo scesi a soli 40 litri e le previsioni per il futuro non sono affatto ottimistiche.

La manifestazione è aperta fino a lunedì con orario continuato, dalle 9.30 alle 18.30 (ma l'ultimo giorno la chiusura è anticipata alle 16.30). Il biglietto d’ingresso giornaliero costa 45 euro, ma se lo si acquista sul sito dell'evento, vinitaly.com, è possibile ottenere uno sconto di 5 euro. Convieniente anche l'abbonamento per tutti e 5 i giorni della manifestazione, al prezzo di 80 euro (70 euro se acquistate il biglietto online). Giovedì, venerdì e lunedì l'ingresso è riservato esclusivamente agli operatori del settore, ma sabato e domenica tutti gli estimatori del vino potranno accedere ai vari stand.

Per raggiungere la Fiera di Verona in treno non è difficile, grazie alle navette gratuite che collegano la stazione di Porta Nuova, mentre in auto basta scegliere l'uscita dell'autostrada Verona Nord (per chi arriva da Milano o dal Brennero) e Verona Est-San Martino Buon Albergo (per chi arriva da Venezia). A disposizione dei visitatori è anche il parcheggio dello stadio bentegodi, collegato alla fiera con le navette gratuite.

Fonte: © vinitaly.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017