Excite

Immigrati a Lampedusa: stagione turistica a rischio per l'isola

Lampedusa, terra di speranza, terra di conflitti, di contrasti, una destinazione obbligata o meta desiderata, magari scelta tra i tanti cataloghi delle agenzie. Il fenomeno dell’immigrazione tunisina, gli sbarchi dei profughi, la guerra in Libia e le tensioni internazionali, stanno mettendo in crisi l’isola, gioiello italiano nel Mediterraneo, e il suo comparto turistico, tra le risorse economiche più importanti per questa terra.

La stagione turistica a Lampedusa è fortemente in pericolo: prenotazioni annullate, cancellazioni, Federalberghi Lampedusa afferma che per le vacanze di Pasqua sono stati già bruciati quattro milioni e mezzo di euro, e gli operatori turistici siciliani si dicono seriamente preoccupati per l'impatto che questa situazione avrà su Lampedusa e sull’intera Sicilia, che di turismo vive.

Un grido di allarme viene lanciato dallo stesso Pietro Busetta, assessore al Turismo e sviluppo economico di Lampedusa, che conferma quanto sia difficile la situazione attuale dell’isola: 800 mila presenze in meno per la stagione 2011 e una perdita economica di oltre 50 milioni di euro. L’assessore dichiara: 'Non siamo disposti a trasformare l'isola in un avamposto per immigrati. I migranti fanno rotta verso l'isola perchè sanno che saranno accolti nel Cpa…Noi vogliamo fare la nostra parte e non chiudiamo certo la porta a questi disperati, ma chiediamo che anche le altre regioni accolgano i migranti’ queste le parole di Busetta che conclude ricordando l’importanza di ripristinare a Lampedusa e Linosa 'una situazione di normalità, che permetta ai suoi 5mila abitanti di vivere serenamente’.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017