Excite

In vacanza con i bambini

  • Foto:
  • kidzone.blogosfere.it

“Mamma, quando arriviamo?”: le vacanze sono alle porte, ma al solo pensiero di un lungo viaggio da affrontare con i bambini al seguito, molti genitori resterebbero volentieri a casa. Ecco qualche consiglio per rendere più piacevole il viaggio.


In volo col pupo

Viaggiare in aereo permette di accorciare notevolmente i tempi degli spostamenti, ma sono ancora tanti i servizi che i principali scali d’Italia e d’Europa potrebbero potenziare per venire incontro alle esigenze delle famiglie che viaggiano con i più piccoli. Diversi aeroporti europei, tuttavia, sono decisamente all’avanguardia, come lo scalo di Schipol, ad Amsterdam, che può contare su zone riservate al cambio e all'assistenza dei neonati, e l'aeroporto Changi di Shangai che addirittura vanta una piscina e un’area cinema per famiglie, mentre lo scalo di Dubai offre i passeggini nell'area arrivi. Anche gli aeroporti londinesi di Heathrow e Gatwick hanno diversi servizi a misura di bambino, così come gli scali parigini di Orly e Charles de Gaulle e il nostro Leonardo da Vinci, nella Capitale, che offre tre nursery, con lettini, fasciatoi e bagni che però vengono aperti solo su richiesta. In entrambi gli scali romani di Fiumicino e Ciampino ci sono parcheggi "rosa" per neomamme o per le donne in attesa, mentre a Malpensa e Linate sono stati allestiti dei "baby pit stop” per l’allattamento e il cambio dei neonati.


In auto e in treno

Il viaggio più gettonato, comunque, resta quello in auto: prima di partire, evitando le ore e i giorni in cui è previsto traffico da bollino rosso, si può consultare sul sito delle autostrade italiane quali aree di sosta sono attrezzate per bambini e neonati, scegliendo i ristoranti degli autogrill in cui è possibile trovare seggioloni e forni a microonde per scaldare pappe e biberon. Anche il treno è un ottimo mezzo di trasporto, comodo e veloce, per raggiungere diverse destinazioni in Italia ed Europa: in Svizzera le ferrovie svizzere hanno allestito carrozze apposite per permettere ai bimbi di giocare senza creare disturbo altri passeggeri, ma ci sono anche fiabe, giochi da scaricare e apposite app per l'iPhone per intrattenere i più piccoli.


Traghetti, mal di mare addio

Hanno pensato ai più piccoli anche le principali compagnie di navigazione italiane: sui traghetti per la Sardegna, la Corsica o l’isola d'Elba della Moby, i più piccoli possono contare su sale giochi e aree attrezzate, mentre a bordo sono disponibili menù speciali per bambini e ragazzi. Anche in crociera, i più piccoli saranno protagonisti assoluti: Costa mette a disposizione assistenza, animazione e, su alcune navi, piscine dedicate; inoltre, per le famiglie con bambini c’è la priorità di imbarco, e, a richiesta, la compagnia offre culla o lettino, seggiolone e scaldabiberon.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017