Excite

Irlanda, manca l'acqua. Si procede al razionamento

L'Irlanda sta vivendo in questi giorni seri problemi a causa di gravi carenze idriche. Alla riapertura delle scuole, dopo le vacanze natalizie, molti studenti sono dovuti rimanere a casa proprio a causa della mancanza d'acqua.

Le condutture idriche del Paese, alcune delle quali risalgono al diciannovesimo secolo, sono piene di perdite. In molti casi le tubazioni si sono danneggiate perché realizzate senza rispettare i codici di costruzione, in altri è stato il freddo che ha investito il Paese a provocare notevoli danni. Ecco dunque che l'acqua non riesce ad arrivare nelle case perché si disperde prima.

Un vero e proprio paradosso per l'Irlanda, un Paese dove di certo l'acqua non è una risorsa limitata. Però questi sono i fatti. Condutture idriche rotte e domanda di acqua da parte dei consumatori in aumento. Quanto basta per gettare il Paese nel caos e spingere molte zone a razionare l'acqua.

Il Dublin City Council ha invitato gli uffici pubblici, le aziende, le scuole e la popolazione a conservare l'acqua. A causa dell'ondata di freddo sono previsti ulteriori danni alla rete idrica. Il Dublin City Council ha, quindi, chiesto alla popolazione di non lasciare i rubinetti aperti più del necessario; di segnalare alla Water Services Division i luoghi dove l'acqua viene lasciata scorrere; di utilizzare solo l'acqua strettamente necessaria.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018