Excite

Italia, la guida Michelin 2011

La Guida Michelin Italia 2011 non annovera alcun nuovo Tre stelle italiano. I ristoranti premiati con la prima stella sono 32 e quelli premiati con le Tre stelle rimangono i sei dello scorso anno. L'edizione giapponese, invece, quest'anno ha eletto Tokyo capitale mondiale della gastronomia. La città ha collezionato ben 14 ristoranti a tre stelle, superando i 10 di Parigi.

La versione italiana di quella che è considerata la 'bibbia gastronomica' nata in Francia ha selezionato 6097 esercizi, che includono 3784 alberghi e bed&breakfast, 2313 ristoranti e 379 agriturismi.

Gli unici sei ristoranti che si fregiano delle Tre stelle sono 'Da Vittorio' a Brusaporto, 'Dal Pescatore' a Canneto Sull'Oglio, 'Le Calandre' a Rubano, 'Enoteca Pinchiorri' a Firenze, 'La Pergola' a Roma, 'Al Sorriso' di Soriso. Tanti sono invece i ristoranti a cui è stata assegnata una stella, un po' meno quelli a cui sono state affiancate le due stelle. A quanto pare, inoltre, non è stata premiata tanto la creatività quanto la tradizione.

Di seguito le nuove prime stelle:
'Locanda del Pilone' di Alba
'Villa d'Amelia' di Benevello
'Osteria del Borgo' di Borgosesia
'La Capanna di Eraclio' a Codigoro
'Le Petit Restaurant' a Cogne
'La Casa degli Spiriti' a Costermano
'Il Papavero' di Eboli
'Bistrot' di Forte dei Marmi
'Pier Bussetti al Castello di Govone' a Govone
'Al Castello' di Grinzane Cavour
'Villa Maiella' a Guardiagrele
'La Cassolette' di La Salle
'Strada Facendo' a Modena
'Il Baluardo' a Mondovì
'La Locanda di Piero' a Montecchio Precalcino
'La Cantinella' di Napoli
'The Cook' a Nervi
'Bye Bye Blues' a Palermo
'La Locanda del Notaio' a Pellio Intelvi
'Il Postale' di Perugia
'Antica Corte Pallavicina' a Polesine Parmense
'All'Oro', 'Giuda Ballerino' e 'Il Convivio-Troiani' tutti e tre a Roma
'Il Povero Diavolo' di Torriana
'Locanda Margon' a Trento
'Enoteca Henri' a Viareggio
'Enoteca La Torre' a Viterbo
'Al Capriolo' di Vado Cadore

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022