Excite

Itinerari a Reykjavik, in Islanda

Reykjavik appare agli occhi del turista distesa davanti ad una baia, contornata da mare e montagne con casette colorate, con un laghetto al centro ghiacciato fino al mese di aprile, dove sguazzano centinaia di anatre e cigni. Nonostante la vicinanza con la Groenlandia, è stata definita ironicamente la capitale più calda per i vulcani, i geyser ma anche per lo spirito della sua gente. Con alcuni itinerari, visitiamo a Reykjavik e le più importanti attrazioni.

Cosa visitare nella capitale islandese

Per uno degli itinerari a Reykjavik, partiamo dal centro storico, con le caratteristiche case rivestite in lamiera, con la strada più antica della capitale dove al numero 10 è situato l'edificio più antico. Ci trasferiamo a Austurvollur, una piazza dove la gente ama prendere il sole durante l'anno mentre nel periodo natalizio è addobbata con un enorme abete donato da Oslo. Proseguiamo nella strada dello shopping, Laugavegur, sempre molto affollata essendo una delle più prestigiose vie d'Irlanda. Arriviamo al laghetto che, ghiacciato, diventa una grande pista di pattinaggio dove il divertimento è assicurato. E' circondato dal Municipio, dall'Università islandese, da alcuni musei mentre intorno è provvisto di piste ciclabili, frequentate anche da chi ama fare jogging.

Un altro itinerario è la visite nelle varie chiese della capitale. La chiesa più alta e più grande dell'Islanda è quella di Hallgrímskirkja, visibile da tutta la città. L'esterno è un grosso ammasso di cemento bianco da sembrare un organo, mentre l'interno è in stile gotico con finestre alte e strette. Davanti alla chiesa è posta la statua del primo vichingo che sbarcò in America ed è stata regalata dagli Stati Uniti per ricordare i 1000 anni della fondazione del Parlamento islandese. C'è poi la Cattedrale, molto semplice ed elegante, edificata da un architetto di Copenaghen e la chiesa cattolica conosciuta come Basilica di Cristo Re.

Se ci rechiamo a Reykjavik dobbiamo consumare almeno un pasto nel celebre ristorante Perlan, costruito su cisterne che riforniscono la città di acqua calda ed è considerato uno dei migliori locali. Durante la cena si ruota e si può osservare la città a 360 gradi.

Dove dormire e mangiare a Reykjavik

Quando si decide di visitare la capitale dell'Islanda, una città molto cara, la soluzione più economica per andare a dormire è quella di prenotare in un ostello. Qualsiasi siano gli itinerari scelti a Reykjavik possiamo soggiornare a Sundlaugavenur 34, una struttura moderna aperta tutto l'anno con un costo di 20 euro per posto letto. Al centro c'è Guesthouse Vikingur con una singola al costo di 77 euro, compresa la colazione. Per i vegetariani c'è il ristorante Graenn kostur con un menù fisso a 11 euro o il ristorante chic Kaffi con menù gustosi dalle 20 alle 26 euro. Di sera si può fare una capatina al bistrot-bar Thorvaldsen uno dei posti più raffinati della capitale, dove con menù fusion si parte da 37 euro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018