Excite

Itinerari: alla ricerca di monasteri in Tibet

Gli itinerari che prevedo i monasteri in Tibet sono moltissimi. Purtroppo questo Paese è rimasto per molti secoli sconosciuto e intatto a causa delle difficoltà legate al raggiungimento della zona. La capitale è Lhasa che è un piccolissimo centro di appena 60.000 mila abitanti, situato a poco più di 5000 mila metri dai piedi dell’Himalaya

In viaggio tra i monasteri

Diversi sono gli itinerari che vedono monasteri in Tibet. Questa magnifica zona detta “la terra degli Dei” rappresenta un recinto sacro, dove sia di notte che di giorno c’è una corrente molto ricca di fedeli. Il monastero più bello, quello più antico e conosciuto è il Jokhang, la cattedrale del buddismo in Tibet. Il Potala, meraviglia architettonica che si trova a nord-ovest della città, è la residenza, il monastero e la fortezza del Dalai Lama. Meritano di essere visitati anche il monastero Palkhor Chode, una vera cittadina che un tempo ospitava più di mille monaci. Sede del Panchen Lama, seconda autorità religiosa del paese è il monaster di Tashilumpo, famoso per essere il centro del lamaismo. Fare uno di questi itinerari religiosi attorno e dentro i monasteri tibetani è il modo migliore per scoprire gli usi e i costumi di questo meraviglioso popolo.

Si capisce di essere in presenza di un monastero quando si vedono bandiere gialle, verdi, azzurre, rosse e bianche che in Tibet rappresentano rispettivamente la terra, l’acqua, il fuoco e l’etere. Simboleggiano delle preghiere innalzate al cielo. Questi monasteri sono favolosi: all’interno sembra essere in un mondo fantastico. Quando si entra in uno di questi si viene investiti da un odore particolare, un odore quasi rancido, si tratta del burro diyak.

Di solito, i pellegrini portano una busta con questo burro affinché la fiamma delle candele sacre non si spengano. Ci sono tantissime statue del Dalai Lama e dei Buddha. Purtroppo molti monasteri sono stati distrutti durante l'invasione cinese del 1950, la maggior parte dei luoghi di culto sono stati ricostruiti e le opere restaurate.

Informazioni e costi

Gli itinerari con monasteri in Tibet sono piuttosto faticosi. Da considerare che l’altitudine è tra i 3500 metri e i 5200 metri, ciò comporta difficoltà di acclimatamento e mal di montagna. Inoltre, in questo tipo di viaggio, la media del cibo, della sistemazione delle guide è abbastanza basso rispetto agli standard. La maggior parte delle sistemazioni non prevedono ad esempi servizi privati. È consigliabile quindi, per chi volesse intraprendere questo tipo di viaggio essere in uno buono stato di salute, essere preparati alle difficoltà e avere spirito di adattamento. Per un viaggio standard di 12/10 giorni con 1 notte a Pechino, 3 notti a Lhasa, 1 notte a Gyantse, 2notti a Xigatse, 2 notti a Zedang e 1 notte a Pechino il costo va dai 3000 euro ai 3.500 euro. Il periodo migliore è quello che va da luglio a ottobre.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017