Excite

Kenya: quando andare? I mesi migliori per un viaggio

Il Kenya è il luogo esotico per eccellenza. C'è la possibilità di: vedere la savana, di fare un safari ammirando nel loro habitat naturale animali splendidi come i leoni o i rinoceronti. Tutta la costa dello stato africano è caratterizzata da una eccezionale barriera corallina.

Kenya: quando andare - Il clima del Kenya è atipico per la posizione geografica del luogo, infatti pur essendo uno stato equatoriale, si passa dal clima umido della parte costiera al clima semiarido di alcune parti della zona interna. Sulla fascia costiera il clima è umido durante tutto l'anno, a volte è temperato dalla brezza proveniente dall'oceano. Le temperature massime sono intorno ai 30 gradi, le temperature minime non scendono sotto i 20 gradi. La stagione delle piogge va da marzo a maggio, il periodo meno indicato per andare. Da giugno a settembre il clima è più secco, pertanto è consigliato andare durante questi mesi. Ritornano le piogge tra ottobre e novembre, c'è un break piovoso simile a quello che avviene in primavera. Gennaio e febbraio sono alta stagione, questi mesi sono considerati i più piacevoli dell'anno per quanto riguarda temperatura e umidità dell'aria.

Tornando a parlare del luogo è meravigliosa la Riserva Naturale di Malindi-Watamu, un tratto di barriera di 16 chilometri davanti alla costa. E' stata istituita dall'UNESCO, tutte le specie animali e vegetali sono protette, la bellezza leggendaria del luogo ne fa una meta da non perdere.

Oltre alla costa potete visitare anche l'entroterra che è molto vario. Si va dalla parte settentrionale, molto secca e arida con poche precipitazioni, alla parte centrale e occidentale del Kenya caratterizzata dagli altopiani e da un clima molto umido.

Foto @ Victor O'

 

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017