Excite

La Grotta Azzurra di Capri è stata riaperta

Dopo lo scandalo di qualche giorno fa che ha portato alla chiusura completa, la Grotta Azzurra di Capri è stata riaperta permettendo a 560 turisti di accedere dal pomeriggio di ieri.

Dalle prime analisi e dai prelievi effettuati dall'Arpac è stato infatti rilevato che in loco non sono presenti tracce di sostanze chimiche nocive.

Sul referto si legge infatti che "l'analisi chimica non evidenzia la presenza, in concentrazioni significative, di alcuna sostanza suscettibile di produrre gli effetti denunciati nelle segnalazioni del 25 agosto. L'analisi microbiologica evidenzia la presenza di batteri in quantità largamente inferiori ai limiti previsti dalla normativa per le acque di balneazione".

La procura della Repubblica di Napoli ha comunque deciso di indagare sulla schiuma sospetta a seguito della denuncia dei battellieri nella Grotta che sono rimasti leggermente intossicati dalle esalazioni ma il procuratore di Napoli, Giovandomenico Lepore, ha tenuto a precisare che "in base agli elementi che abbiamo in mano, la camorra non c'entra assolutamente".

Secondo Lepore "di fronte agli abusi vanno accertati i fatti: non si possono bollare le cose preventivamente" e "il provvedimento di chiusura è stato forse il primo caso in cui si è fatta della prevenzione a tutela della salute del cittadino".

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017