Excite

La piana dei mulini di Kinderdijk

Se per quest'estate avete in programma di girare l'Olanda, magari in automobile, non perdete l'occasione di visitare la piana dei mulini di Kinderdijk, a pochi chilometri da Rotterdam. Dal 1997 inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, i 19 mulini a vento distribuiti su due file opposte sul ciglio dei canali, tra le praterie e le canne, creano un suggestivo scenario tra i più originali e caratteristici dell'Olanda.

Il termine kinderdijk significa "diga del bambino": la leggenda vuole infatti che durante l'alluvione del 1420 (la più disastrosa mai avvenuta in quella regione) una culla con all'interno un bambino ed un gatto, trasportata dalle acque, andò a depositarsi sulla diga.

I mulini più antichi della piana risalgono alla prima metà del '700: per godere della loro bellezza e della tranquillità quasi surreale del luogo, si può passeggiare a piedi lungo i sentieri che costeggiano i canali, o noleggiare una bici, o infine scegliere l'escursione in battello.

Uno dei mulini, il "Nederwaardmolen 2", è interamente visitabile, e consente di farsi un'idea su come vivevano e lavoravano i mugnai all'interno di quelle particolari abitazioni: dai letti di dimensioni ridotte, agli utensili estremamente caratteristici, alla cura minuziosa dell'arredo ancora oggi tipica degli olandesi…il tutto non fa che rendere la visita a Kinderdijk un'esperienza davvero singolare, nel suo essere fuori dal tempo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017