Excite

La Tube va in sciopero, è caos a Londra

Da ieri pomeriggio e fino alle 18 di giovedì la metro di Londra è in sciopero. Ed è caos. Solo 3 delle 11 linee sono attive e il potenziamento dei mezzi di trasporto alternativi quali treni e autobus non basta. La famosa Tube è la più vecchia metropolitana del mondo, la più estesa con i suoi 407 chilometri di linee ed ogni anno trasporta qualcosa come un miliardo di passeggeri. Non è difficile, quindi, capire quali disagi stia causando lo sciopero ai londinesi, costretti subito dopo il rientro dalle vacanze, a non sapere come raggiungere il proprio posto di lavoro e gli altri servizi della città. [Guarda la fotogallery]

A scioperare sono circa 2.300 aderenti al sindacato più rappresentativo, Rail Maritime and Trasnsport (Rmt), preoccupati per il proprio posto di lavoro e le pensioni. I problemi sono iniziati con il fallimento della Metronet, la società che si occupa della manutenzione dell nove linee della metropolitana. La Metronet, privatizzata nel 2000 dal governo di Tony Blair, ha accumulato finora un buco di bilancio pari a 1,2 miliardi di sterline. Si annuncia quindi un Settembre caldo per Londra. I sindacati, se non vedranno soddisfatte le proprie richieste, hanno, infatti, già annunciato altre 72 ore di sciopero per le prossime settimane.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017