Excite

Lazio, sempre di più le spiagge 'mangiate' dal mare

A quanto pare il litorale laziale è in pericolo. Un articolo pubblicato sulla cronaca romana de La Repubblica denuncia la scomparsa dalle spiagge di oltre un milione di metri cubi di sabbia. Ostia, Torvajanica, Anzio, Sabaudia, Fiumicino. Qui le spiagge vengono piano piano, ma inesorabilmente, mangiate dal mare.

In molti casi l'acqua del mare è arrivata fino ai ristoranti a ridosso della spiaggia e ha fatto scomparire alcuni stabilimenti balneari. A Fiumicino si contano 30 metri di arenile in meno, a Torvajanica gli uomini della capitaneria di porto hanno dovuto chiudere 400 metri di battigia per uno scalino di sabbia di due metri, a Terracina è scattato l'allarme erosione per 10 chilometri di costa su 16.

Ma non finisce qui. A Fiumicino quest'inverno, durante una mareggiata, l'acqua era arrivata dentro i ristoranti. E' così intervenuta l'amministrazione che, applicando la procedura della somma urgenza, ha permesso di rimettere la sabbia sulla spiaggia. Ad Anzio, poi, quest'estate due stabilimenti sono rimasti completamente senza spiaggia. Per non parlare di Sabaudia dove, negli ultimi due anni, è sparita quasi metà della spiaggia. Ben il 40 per cento in meno su tutto il tratto di costa.

Il quadro che ne scaturisce è piuttosto allarmante. E' necessario un intervento, ma, come sottolinea il quotidiano, da tre anni sono fermi nelle casse della Regione Lazio 5 milioni di euro destinati al piano di ripascimento.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019