Excite

Le vacanze 2011? Sono low cost

Approfitta delle offerte last minute oppure prenota con mesi di anticipo per risparmiare, predilige le partenze intelligenti a luglio o a settembre e preferisce trascorrere fuori casa due weekend lunghi rispetto alla classica vacanza di una settimana: è questo il profilo tipo del vacanziere italiano tracciato da un'indagine di Unioncamere per l'Osservatorio nazionale del turismo.

Partenze di agosto? Non vi conosco

Secondo la ricerca, ad agosto saranno 15,1 milioni gli italiani in vacanza, con una flessione del 4,1% rispetto al 2010: di questi, la maggior parte (11 milioni) sceglierà una meta italiana (-9%) mentre in 3,4 milioni voleranno all'estero (+19,4%). In sostanza, la stagione estiva 2011 si chiuderà con un segno positivo (+2% di partenze rispetto al 2010), soprattutto grazie al boom delle vacanze di luglio (+ 4,4%, 12,5 milioni di italiani) e di settembre (+12,7%, 7,2 milioni).

Budget ridotto, boom dei last minute

Anche il budget a disposizione dei turisti, a causa della crisi, ha subito un calo: i turisti in vacanza a luglio, infatti, hanno investito soltanto 765 euro, con una flessione del 3,3% rispetto al 2010; gli operatori del settore, comunque, sperano nel boom delle vacanze last minute, le preferite da chi vuole risparmiare. Nel primo semestre del 2011, infatti, un pacchetto acquistato all'ultimo minuto è stato scelto dal 23,4% dei turisti.

Le mete dei vacanzieri italiani

In generale l'80% dei turisti che sceglie di trascorrere le vacanze in Italia le organizza meno di un mese prima della partenza: anche se la maggior parte dei vacanzieri preferisce le località balneari (65% delle camere prenotare nelle località balneari), vanno forte anche il lago (56,8%) e la montagna (54%), mentre crescono in tutti i mesi estivi le prenotazioni nelle città d'arte (+1,4% a luglio, +1% ad agosto, +2,4% a settembre) e nelle città termali (+6% a luglio, +2,1% a agosto, +2,7% a settembre).

Le mete dei turisti stranieri

cGli stranieri che scelgono l'Italia invece continuano a crescere: il 2011 registra un vero e proprio boom dei turisti statunitensi, mentre resta stabile la clientela francese (60,6%), tedesca (57,1%) e britannica (54,3%). Come prevedibile, i turisti stranieri preferiscono soprattutto soggiornare nelle città d'arte, con Roma, Firenze e Venezia che fanno la parte del leone.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017