Excite

'Viaggi e altri viaggi', l'ultimo libro di Antonio Tabucchi

Per gli amanti della letteratura e dei viaggi, un libro che farà viaggiare in luoghi diversi e distanti del pianeta, in compagnia di un eccezionale scrittore, Antonio Tabucchi. 'Viaggi e altri viaggi' è stato scritto a più riprese, nel corso del tempo, senza neppur immaginare che un giorno avrebbe preso la forma di libro. È un'opera fatta di testi nati 'sempre da viaggi, ma mai fatti per poi diventare letteratura di viaggi', spiega l'autore nell'intervista introduttiva.

Secondo Tabucchi, il vero viaggiatore sarebbe mosso, innanzitutto, da una sensazione di stupore e meraviglia suscitata dalla scoperta dei luoghi di volta in volta raggiunti. Come era d'aspettarsi, Viaggi e altri Viaggi è un libro ricco di riferimenti storici e di citazioni letterarie da scrittori che prima di lui hanno visitato quei luoghi. Alcuni capitoli sono stati scritti come articoli; per altri è prevalsa la struttura del racconto. Il cimitero marino, L'Escorial, Dalle parti della Mongolia, Le mie Azzorre, Nella casa di Quarzo, sono solo alcuni.

Con quest'opera, Tabucchi vuole farci riflettere sulla natura del viaggio: 'qualcosa che lascia segni più duraturi di una passeggera abbronzatura'. E che, vizio del mestiere, egli accomuna alla lettura e all'ascolto. Perché anche le esperienze fatte Per interposta persona, come recita l'ultimo capitolo del libro, sono viaggi.

Il viaggio finisce quindi per identificarsi con la curiosità e la volontà di sapere, ma anche e soprattutto con l'umiltà perché, conclude l'autore nell'intervista: 'Posare i piedi sul medesimo suolo per tutta la vita può provocare un pericoloso equivoco, farci credere che quella terra ci appartenga, come se essa non fosse in prestito, come tutto è in prestito nella vita'.

(foto © spaghettibcn.com)

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017