Excite

Lubiana: itinerari turistici nella capitale slovena

La città di Lubiana è la graziosa capitale della Slovenia. La città, bagnata dal fiume Ljubljanica, è caratterizzata da numerosi luoghi suggestivi, nonché da monumenti ed edifici storicamente significativi. Alla luce di ciò, a Lubiana gli itinerari turistici risultano essere vari e interessanti, garantendo ai visitatori un soggiorno ricco di scoperte storico-artistiche e di piacevoli passeggiate.

I principali itinerari turistici a Lubiana

Un'incantevole città dell'Europa orientale

La città di Lubiana offre itinerari turistici suggestivi e interessanti ai visitatori, grazie a importanti attrattive storico-artistiche e alla presenza di luoghi carichi di fascino.

Lubiana, capitale della Repubblica Slovena dal 1991, presenta uno splendido centro storico, caratterizzato da prestigiosi musei e, soprattutto, da magnifici edifici e suggestive strutture, prevalentemente in stile barocco e Art Nouveau per l'influenza architettonica delle città della vicina Austria.

Inoltre, Lubiana è attraversata dal fiume Ljubljanica, che, sormontato da vari ed eleganti ponti, regala alla città un grande fascino. Numerosi locali, caffè e negozietti costeggiano il fiume, determinando un flusso continuo di giovani e turisti.

Nella città di Lubiana gli itinerari turistici principali sono quattro.

Itinerario turistico 1: il lungofiume e i ponti

Un interessante itinerario per i visitatori della città è rappresentato, certamente, dal percorso (Trnovski pristan) che fiancheggia il fiume Ljubljanica, caratterizzato da terrazze e da una ricca vegetazione, in particolare di salici piangenti. Il Trnovski pristan è opera del geniale architetto Jože Plečnik, che, inoltre, è intervenuto su alcuni dei principali ponti della città con profonde ristrutturazioni.

Il lungofiume permetterà ai turisti di ammirare e attraversare i numerosi ponti di Lubiana, tra i quali vanno menzionati: il Triplice ponte, situato nel cuore della città e a pochi passi dalla chiesa dell'Annunciazione; il Ponte dei Draghi, costruito in cemento armato e in stile Secessione, su cui figurano quattro draghi in rame battuto; il Ponte dei Calzolai, costruito, tra 1931 e il 1932, sul sito di un ponte medievale in legno.

Itinerario turistico 2: le chiese, gli edifici e i monumenti in stile barocco

Il centro storico di Lubiana è noto per la presenza di splendide strutture architettoniche e di magnifici monumenti in stile barocco.

Sono barocche le principali chiese della capitale slovena, ovvero la Cattedrale di San Nicola e la chiesa francescana dell'Annunciazione della Vergine.

La prima chiesa — realizzata, agli inizi del XVIII sec., con una pianta a croce latina sul modello della chiesa del Gesù di Roma — è caratterizzata da due alti torri e da una grande cupola verde. L'interno è adornato con gli affreschi di Giulio Quaglio e le sculture di Francesco Robba e Angelo Putti.

La chiesa dell'Annunciazione, invece, domina, con la sua maestosa facciata, piazza Prešernov trg, nei pressi del Triplo ponte. Tale chiesa, più volte ricostruita e ristrutturata dall'anno della sua creazione (1660), ospita un magnifico altar maggiore, realizzato dallo scultore Francesco Robba.

Tra gli edifici storici in stile barocco della città, uno dei più significativi è certamente il Municipio (Mestna hiša), che si caratterizza per una facciata, realizzata tra il 1717 e il 1719, influenzata dal barocco veneziano. L'interno del palazzo ospita, tra le varie opere d'arte, la fontana di Ercole e Narciso della scuola di Robba.

Nei pressi del Municipio sorge la copia di uno dei monumenti barocchi più importanti di Lubiana: la Fontana dei Fiumi Carniolani, opera del geniale scultore veneziano Francesco Robba. Tale fontana, che s'ispira alla Fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona, è sormontata da un grande obelisco a tre facce ed esibisce tre splendide statue, che rappresentano tre fiumi: la Sava, la Ljubljanica e la Krka.

Itinerario turistico 3: i principali musei di Lubiana

I più importanti musei della capitale slovena sono la Galleria nazionale e il Museo nazionale della Slovenia.

La Galleria nazionale ospita, in un elegante e maestoso palazzo del 1896, collezioni d'arte slovena dal Medioevo all'età moderna. Inoltre, essa conserva l'originale della Fontana dei Fiumi Carniolani di Francesco Robba.

Il Museo nazionale esibisce nelle sue sale, che fanno parte di un magnifico palazzo neorinascimentale, significative collezioni archeologiche (locali, romane ed egizie) e manufatti preistorici di grande importanza, come il flauto dell'uomo di Neanderthal.

Itinerario turistico 4: il castello di Lubiana (Ljubljanski grad)

Il castello sorge su una collina che domina la capitale slovena. Il sito manifesta tracce antichissime d'insediamento umano (XII sec. a.C.).

L'attuale struttura del castello, realizzata tra XVI e il XVII sec., conserva ben poco di quella originaria di epoca medievale. Inoltre, nel corso dei secoli il castello ha subito numerose ristrutturazioni.

Dal castello, visitabile ogni giorno, si può godere di una vista mozzafiato sul centro storico di Lubiana.

Il genio architettonico di Jože Plečnik

L'architetto sloveno Jože Plečnik, legato al movimento artistico della Secessione, è una delle figure più importanti nella storia di Lubiana. Infatti, Plečnik si è distinto, durante i primi decenni del Novecento, nella capitale slovena sia per la realizzazione di nuove strutture sia per ristrutturazione di molte di quelle esistenti.

Il lavoro dell'architetto, visibile in molti ponti, edifici e monumenti, ha garantito alla città di Lubiana nuovi itinerari turistici, come il celebre Trnovski pristan.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019