Excite

Il Mosè e la basilica di San Pietro in Vincoli a Roma

La statua di Mosè e la basilica San Pietro in Vincoli di Roma che la contiene sono oggetto, ogni anno, della visita di migliaia di turisti italiani e non, desiderosi di visitare ed apprezzare i capolavori artistici che è possibile trovare nella capitale. Italia come paese di storia e cultura.

Le opere

Il Mosè e la basilica di San Pietro in Vincoli di Roma testimoniano la grande storia artistica del nostro paese. Ecco alcuni cenni per turisti ed appassionati.

La basilica - Costruita per volontà della imperatrice romana Licinia Eudossia, fu fatta erigere principalmente per contenere le catene ( i "vincula", dal latino) di San Pietro, donati alla madre della nobil donna direttamente dal poeta e satiro romano Giovenale. Edificio ampio e sfarzoso, è caratterizzato da una pianta basilicale, con interni a tre navate. Elemento architettonico e decorativo di gran rilievo sono le colonne in marmo greco dorico, e le numerose opere artistiche, tra cui è opportuno segnalare il grande mosaico raffigurante San Sebastiano in età avanzata, situato a metà della navata centrale.

Il Mosè - Statua alta circa 235 centimetri, realizzata completamente in marmo bianco, il Mosè di Michelangelo è noto ai più per l'estremo realismo che l'artista è stato in grado di conferire al soggetto. Narra la leggenda che Michelangelo, rivolgendosi alla statua, si sia chiesto con tono ironico "ma perché non parla?".

La scultura, realizzata tra il 1513 e il 1515, ma tenuta nello studio dell'artista per oltre trent'anni, raffigura il patriarca seduto, con le tavole della legge tenute nella mano destra.

Maestosità ed armonia

Il Mosè e la basilica di San Pietro in Vincoli di Roma costituiscono di certo due motivi importanti per recarsi in visita nella capitale. Caratterizzati da grandezza e maestosità, sono il simbolo della ricchezza storica e culturale italiana. Due opere degne di nota, visitate ed ammirate ogni anno da migliaia di turisti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019