Excite

MyAir verso la bancarotta?

La compagnia aerea low cost MyAir sembra essere nel bel mezzo di una bufera giudiziaria. La Guardia di Finanza si è recata giovedì nella sede della compagnia, a Torri di Quartesolo (Vicenza), e nelle abitazioni degli amministratori per effettuare delle perquisizioni. Si ipotizzano reati fallimentari e tributari, fra cui il mancato versamento all'Erario di imposte e contributi previdenziali per 18 milioni di euro. Nel corso delle perquisizioni gli agenti hanno sequestrato alcuni documenti.

Nel registro degli indagati sono entrate a far parte otto persone, tra queste l'ex ministro dei trasporti Carlo Bernini, numero uno di Myair, il suo vice Vincenzo Soddu, ex comandante delle Frecce Tricolori ed ex amministratore delegato di Volare, e l'ex arbitro di calcio Luigi Agnolin. A coordinare l'inchiesta il procuratore capo, Ivano Nelson Salvarani.

Salvarani ha spiegato che: "i sintomi di insolvenza sono gravi e sono quantificabili in 18-20 milioni di euro solo nei confronti dell'erario dello Stato. Ma ci sono debiti anche nei confronti di Stati esteri come Francia e Spagna, dove la compagnia aerea si trova a operare, con i fornitori di carburanti, gli aeroporti dove si appoggia la flotta e le aziende di leasing che hanno la proprietà degli aeromobili".

Secondo quanto reso noto dal magistrato, tuttavia, al momento è stata contestata solo l'omessa richiesta di fallimento e l'abusivo ricorso al credito. "Non escludiamo - ha aggiunto Salvarani - che si possa aggravare o semplificare. Mi auguro che i responsabili di Myair possano ricapitalizzare la società, trovare nuovi fondi e proseguire l'attività".

Attraverso una nota la compagnia low cost MyAir ha fatto sapere che "avere debiti, in questo periodo, non è una vergogna" e che le somme riferite "sono inferiori a quelle riportate", mentre "l'Iva è sempre stata dichiarata".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017