Excite

Ogliastra, la Sardegna wild

E’ chiamata l’Australia d’Italia, grazie alle caratteristiche rocce di porfido rosso che la ricoprono: è l’Ogliastra, la provincia meno abitata della Penisola, che si trova nella zona orientale della Sardegna, particolarmente impervia e a tratti raggiungibile solo attraverso i sentieri da trekking o le escursioni in barca. La situazione dovrebbe migliorare anche grazie alla nuova strada a scorrimento veloce che in un’ora e mezzo collega l’Ogliastra a Cagliari e all’incremento dei voli dell’aeroporto di Tortolì che, quest’estate, sarà pronto ad ospitare voli low cost.

I turisti che prenoteranno un soggiorno in Ogliastra resteranno stupiti dalla particolarità dei luoghi e dalla bellezza delle spiagge, che si estendono su una costa di 87 chilometri. Molto suggestive la spiaggia di Perdepera, ricoperta di sabbia ghiaiosa e circondata da un bosco di eucalipti e pineta. Da non perdere il borgo di Loceri che ospita un caratteristico centro storico e il Museo Etnografico sa Domu ’e s’Olia che conserva le ceramiche incise con le conchiglie , insieme agli oggetti scaramantici che servivano per allontanare gli spiriti malvagi. In paese sé possibile trovare le sculture di vari artisti e i murali del pittore sardo Mauro Angiargiu; ma la particolarità di Loceri è ovviamente la spiaggia di sabbia fine, lunga circa un chilometro, con due faraglioni in porfido rosso.

Uno dei borghi costieri più particolari è Santa Maria Navarrese, che ospita invece una bianca chiesetta, la torre spagnola e il caratteristico porticciolo turistico da cui partono le barche e le escursioni per le cale del Golfo di Orosei.

Fonte: © hotel.italiaabc.it

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017