Excite

Passaporto a domicilio: il nuovo servizio di Poste Italiane partirà il 27 ottobre 2014

Avete bisogno del passaporto ma avete il terrore delle lunghe code che vi aspettano negli uffici e nelle questure? D'ora in poi, alcune di queste interminabili attese potranno essere eliminate: un nuovo accordo, siglato in questi giorni, permetterà, a chi ne farà richiesta, di ricevere il documento via posta, direttamente al proprio domicilio o presso l'ufficio in cui lavora.

Minorenni all'estero: i documenti necessari

La decisione, arrivata con firma congiunta di Poste Italiane (nella persona di Francesco Caio) e del Ministero degli Interni (si è occupato dell'intera faccenda Alessandro Pansa, il capo della polizia), vuole semplificare la vita dei cittadini, rendere più efficienti le istituzioni e, in maniera più generale, tutta la Pubblica Amministrazione. Dopo una prima fase iniziale, in cui l'esperimento è stato attivato solo in tre questure (Bari, Verona e Roma), e in cinque commissariati (Fidene, Frascati, Tivoli, Civitavecchia e Lido di Roma), ora il progetto arriva su scala nazionale e chiunque, dal prossimo 27 ottobre, potrà utilizzare il servizio.

Passaporto, nuova legge dal 24 giugno 2014

Ma come funziona? Al momento della richiesta del passaporto si potrà decidere che il documento venga, una volta pronto, inviato a casa: chiunque deciderà di approfittare di questa opzione, però, dovrà non solo provvedere alla busta, ma anche prevedere una piccola somma da pagare al momento della consegna. Per rendere più riconoscibile la spedizione, infatti, non si potrà utilizzare una normale busta bianca (o una gialla), ma una appositamente realizzata allo scopo che dovrà essere richiesta o alla Questura, o al Commissariato o presso uno degli uffici postali convenzionati.

Quando il passaporto sarà pronto, allora partirà la spedizione, che avverrà tramite Posta Assicurata: in questo modo ogni utente potrà tracciare il documento, sapere dov'è e quando sta per arrivare. Al momento della consegna si dovrà, poi, pagare il costo del servizio, pari a 8,2 euro: nel caso di mancata consegna la busta verrà, come accade con le normali raccomandate, inviata all'ufficio postale di pertinenza e al destinatario verrà consegnato in cassetta l'avviso di giacenza con tutte le informazioni per il ritiro del documento.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017