Excite

Perù, il mistero delle linee di Nazca

Le misteriose linee di Nazca? Cammini sacri. A sostenerlo l'archeologo Tomasz Gorka, dell'università di Monaco. Niente extraterrestri dunque. Secondo quanto riferito dalla rivista New Scientist per l'archeologo, che ha analizzato cinque geoglifi, quelle linee presenti nel Perù meridionale, che si estendono per 400 chilometri quadrati, ma sono visibili dall'alto, altro non sono che cammini sacri utilizzati per celebrare le divinità.

Le foto delle linee di Nazca

Il direttore del Centro Italiano Studi e Ricerche Precolombiane, Giuseppe Orefici, ha spiegato: "Le linee di Nazca erano dei sentieri rituali, questo è già stato segnalato in passato. La simbologia raffigurata è infatti la stessa che troviamo sugli oggetti di terracotta. Si tratta di immagini che invocano la divinità, realizzate con un sistema molto semplice, cioè rimuovendo le pietre contenenti ossidi di ferro dalla superficie del deserto".

Gorka ha affermato: "Abbiamo trovato molte altre linee all'interno delle figure trapezoidali, che non è possibile vedere neppure dall'alto. I geoglifi che osserviamo oggi sono l'ultimo stadio di un lungo processo di costruzione durante il quale l'intero complesso di disegni è stato costantemente modificato, rimodellato, cancellato e stravolto da un utilizzo progressivo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017