Excite

Ponte 8 dicembre 2015: italiani in vacanza, nonostante l'allarme terrorismo

  • Instagram

di Laura Abbate

Nonostante l'allarme terrorismo dilagante negli ultimi giorni buona parte degli italiani scelgono di non cambiare i loro programmi e di partire per le vacanze del ponte dell'8 dicembre. A rivelarlo è sondaggio di Confesercenti SWG.

Stando ai dati riportati dal sondaggio, il 55 per cento dei nostri connazionali ha fatto sapere che non è disposto a rinunciare a qualche giorno di relax per salvaguardare il tema sicurezza. Il 22 per cento è incerto se partire oppure no, una piccolissima parte (più o meno il 6 per cento) ha annullato già le prenotazioni di voli e alberghi e il 7 per cento ha scelto invece il compromesso del cambio di destinazione. Quest'ultima opzione pare sia stata molto gettonata tra coloro che avevano scelto come luogo per le vacanze la città di Parigi. I recenti attentati nella capitale francese hanno avuto un peso nelle scelte dei viaggiatori, ma non per tutti. Milano, Roma, Firenze e Venezia sono tra le città preferite dai viaggiatori italiani, qualcuno però andrà anche all'estero, capitali europee e non solo. " Come era prevedibile i tragici eventi a cui abbiamo assistito hanno avuto un profondo effetto sugli italiani. La maggioranza dei nostri concittadini, però, ha scelto di non avere paura e di non lasciare che il terrore vinca" ha detto Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti.

I musei della Capitale aperti a novembre

Capitolo a parte è invece quello del Giubileo a Roma. Se la Chiesa fa sapere di non aver alcuna intenzione di revocare o posticipare il grande evento cattolico, il 17 per cento degli intervistati fa sapere di essere timoroso e di essere ancora incerto sull'andare o no a Roma proprio nel "periodo santo". Il 12 per cento delle persone però ha detto che invece approfitterà della manifestazione religiosa per visitare la Capitale.

viaggi.excite.it fa parte del Canale Blogo Social - Excite Network Copyright ©1995 - 2017